È da quando per l’esame di maturità ho scritto una tesina sugli anni ’20-’30 negli USA che lo volevo fare: andare a Chicago.

Lo sfizio me lo sono tolta lo scorso settembre e, fra architecture cruises (consigliatissima) e scarpinate su e giù a cercare i luoghi di Al Capone e John Dillinger, in 48h sono anche riuscita a farci stare un tour delle locations de Gli Intoccabili. Ecco il risultato:

La scena d’apertura, quella della bomba nella valigetta, è stata girata al 3369 di North Clark Street. Del café del film rimane solo l’arcata centrale, ma è comunque ancora un pub/ristorante.

Quando ci sono stata io, era pieno di fan dei Cubs appena usciti da una partita

Gli Intoccabili Scena Bomba

3369 North Clark Street

L’esterno del quartier generale degli Intoccabili è invece intatto.

Per forza, la panoramica è sul financial district di La Salle Street (difficile che quello cambi troppo) e l’entrata è quella del Rookey Building al 209 South La Salle St., semplicemente un edificio (molto scenografico) con uffici vari.

The Rookery - 209 South LaSalle Street

The Rookery – 209 South LaSalle Street

In una notte buia e ventilata, Ness (Kevin Costner) incontra Malone (Sean Connery) sul ponte di Michigan Avenue.

Per quello non c’è molto da cercare, vi ci ritrovate anche senza volerlo perché tanto è sulla via principale.

Michigan Avenue Bridge

Michigan Avenue Bridge

Dulcis in fundo, la famigerata scena della scalinata (la versione originale e un’altra imperdibile).

Anche qui stiamo sul facile da trovare, visto che basta andare alla Union Station, entrata di South Canal Street (ce ne sono due, una di fronte all’altra: voi prendete quella che sembra più vintage) e siete nella hall storica.

29 gradini sconnessi che vi faranno chiedere, uno alla volta, come ha fatto quella carrozzina a non ribaltarsi.

Union Station chicago

Union Station

Ma il tempo stringeva, quindi mi mancano ancora: l’entrata dell’hotel dove stava Capone (Robert De Niro) al 430 South Michigan Avenue, la basilica dove Malone fa il discorsetto a Ness (“That’s the Chicago Way!”) al 3121 West Jackson Boulevard e la casa di Ness al 2030 West 22nd Place (calcolati 40 minuti di metro per arrivarci).

Magari al secondo giro.

****

In questo post ci sono link affiliati; ci aiutano a pagare lo spazio web.

Questo post è stato scritto da:

Paola

Paola

Bergamasca di nascita, bolognese d'adozione, californiana per vocazione. Due lauree e un dottorato in Television Studies, si divide fra università, televisione e moda. Ma niente di serio, ci assicura: sotto sotto è sempre la stessa fangirl/geek che va in giro per il mondo a cercare le location di film e serie TV. Ha un grande amore: gli Stati Uniti. Leggenda narra che non si sia mai ripresa veramente dall'anno di studio alla Berkeley e che adesso pensi di essere mezza americana. Si scusa per la qualità delle foto, ma  rifiuta di farsi regalare una macchina fotografica vera perché ha sempre poco spazio in borsa.

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN