Luglio, caldo, bebè di sei mesi, prime pappe, qualche giorno di ferie, dove andare? Ora che i suoi occhietti iniziano a percepire la profondità e a notare i particolari cosa c’è di meglio di un paesaggio fiabesco, fresco che si tinge di mille colori? Biberon e pannolini al seguito ci dirigiamo verso il Parco Nazionale dei Monti Sibillini per ammirare lo spettacolo che ci regala la Fioritura nell’altopiano di Castelluccio di Norcia, patria indiscussa della sublime “lenticchia”.

Da calendario la festa della “Fiorita” ricade la terza e l’ultima domenica di giugno, ma ogni anno l’apice della fioritura è dettato dall’andamento della natura, per fortuna l’uomo non può ostacolare questo spettacolo e modificarlo a proprio piacimento!

Castelluccio Norcia fioritura lenticchia

quanti colori

Arrivare a Castelluccio di Norcia

Prima di arrivare a Castelluccio si percorre una strada bellissima, da sola merita la visita. Qui il panorama ti rimanda ai paesaggi del “Signore degli Anelli” e poi d’un tratto il tuo sguardo abbandona le sfumature del verde per seguire delle strisce di colore che dal Pian Grande al Pian Perduto accompagnano lo sguardo fino al piccolo paese, che si erge solenne in cima alla collina.

I sentieri ospitano soprattutto lenticchie, oltre a violette, genzianelle, papaveri, narcisi e tant’altre specie a cui io non so dare un nome (ahimè).

Castelluccio Norcia Fioritura

e quanti papaveri!!!

Camminare in silenzio tra i sentieri fioriti, inebriarsi dell’aria fresca di montagna. Ascoltare il suono leggero del vento che fa muovere gli steli dei fiori, la tua bimba tra le braccia con i suoi primi vocalizzi, l’infinito è nelle tue mani…

E la mente corre ai ricordi di scuola, alle poesie di Leopardi ed ora capisci l’importanza di averle imparate a memoria…

io quello infinito silenzio a questa voce vo comparando: e mi sovvien l’eterno, e le morte stagioni, e la presente e viva, e il suon di lei. ….Così tra questa immensità s’annega il pensier mio: e il naufragar m’è dolce in questo mare”.

La visita continua con una passeggiata tra le strette viuzze di Castelluccio, piccola frazione di Norcia, che si erge a oltre 1400 metri di altitudine e da cui si apre la vista sull’imponente Monte Vettore.

Il paese è noto al grande pubblico per la produzione delle famose lenticchie. Le coltivazioni biologiche di lenticchie fanno di questo legume un prodotto ricercatissimo e di altissimo livello.

Gustosissime!

Adoperate per lo svezzamento della bambina hanno riscosso un apprezzabile successo!
Impossibile non scattare centinaia di foto e da ogni angolazione possibile,IMG_1021 magnifici ricordi e fedele testimonianza del tuo primo viaggio con mamma e papà!

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN