Correva l’anno 2010, mese di novembre, due giorni dopo la festa del Ringraziamento.

Digerito (più o meno) il tacchino imburrato con laqualunque, i miei amici californiani con i quali sto in casa, decidono che è ora di voltare pagina e di pensare al Natale.

E quindi mi fanno scoprire le meraviglie delle luci e le decorazioni natalizie di Riverside, una piccola cittadina californiana, poco distante da Los Angeles.

Riverside vestita a feste è tutto l’immaginario natalizio racchiuso in una bolla di luci e Christmas carols, fra negozianti vestiti a tema, profumo di cioccolata calda e non, verde e rosso in ogni angolo.

E una povera renna già stanca prima ancora di cominciare a consegnare i regali ai bambini…

Una renna che mi faceva anche un po' pena

Una renna che mi faceva anche un po’ pena

 

Ma la vera attrazione di Riverside è il Mission Inn, storico hotel in cui hanno alloggiato anche diversi presidenti degli Stati Uniti.

Questa è la sobria entrata:

Entrata della storica Mission Inn

Entrata della storica Mission Inn

Consiglio: entrate al bar dell’hotel e fatevi un irish coffee.

E’ ottimo mi pare di ricordare 😉

Questo post è stato scritto da:

Paola

Paola

Bergamasca di nascita, bolognese d'adozione, californiana per vocazione. Due lauree e un dottorato in Television Studies, si divide fra università, televisione e moda. Ma niente di serio, ci assicura: sotto sotto è sempre la stessa fangirl/geek che va in giro per il mondo a cercare le location di film e serie TV. Ha un grande amore: gli Stati Uniti. Leggenda narra che non si sia mai ripresa veramente dall'anno di studio alla Berkeley e che adesso pensi di essere mezza americana. Si scusa per la qualità delle foto, ma  rifiuta di farsi regalare una macchina fotografica vera perché ha sempre poco spazio in borsa.