Nato nel 2014 Cinecittà world è il parco a tema che Roma ha dedicato al mondo del cinema.

Per chi è adatto il parco di Cinecittà World

Noi siamo andati in gruppo, tutti bambini di 5 anni, che si sono divertiti tantissimo

È vero che molte attrazioni noi non le abbiamo proprio considerate perché troppo “da grandi” e “pericolose” o “difficili da capire”.

L’offerta ampia offre però la possibilità per tutti di uscirne soddisfatti.

cinecittà world

Visitare Cinecittà World: l’organizzazione del Parco

Ci sono tanti punti ristoro e tavole calde ben fornite con cibo di media qualità. Il pranzo al sacco resta una buona soluzione, ma nelle giornate più calde mangiare all’aperto potrebbe non essere consigliato, soprattutto per i più piccoli.

Purtroppo non c’è nemmeno una fontanella d’acqua (ma non dovremmo eliminare tutta la plastica monouso entro il 2021?!) e per i bagni… si può fare di meglio. La lascio così 😉

Apro una parentesi.

lo so che specifico sempre questa cosa dei bagni, ma vi assicuro che se si gira con bambini non è un dettaglio da poco (non lo dovrebbe essere nemmeno per gli adulti a dirla tutta!). In un parco a tema, specie di recente costruzione, che ha come target principale i più piccoli, ragazzi e famiglie io mi aspetto dei bagni all’altezza. Quelli di Cinecittà world, secondo me, non lo sono.

Chiudo la parentesi.

Giochi e attrazioni

Di giochi e attrazioni, ce n’è per tutti i gusti.

Diversi spettacoli (quello degli stunt-man è davvero bello), vari cinema speciali (Volarium, In-cubo,…), ricostruzioni, montagne russe, giochi d’acqua, attrazioni per i più piccoli.

cinecittà world roma parco a tema

Anche Cinecittà World ha ceduto al fascino della piscina d’estate. Personalmente nutro delle perplessità su questa commistione, ma i gusti son gusti.

Avrei invece apprezzato dei vaporizzatori d’acqua come quelli che abbiamo trovato a Leolandia, perché nelle giornate assolate può fare davvero una bella differenza.

Biglietti

Il biglietto adulto costa 24 Euro e quello ridotto 19 Euro.

C’è però la possibilità di trovare biglietti 2X1, soprattutto se si è di Roma e dintorni (si trovano in alcune catene di negozi tipo Risparmio casa, oppure si ottengono con i punti del Latte Sano o su Groupon).

Tutta la nuova area tematica” Il regno del ghiaccio” prevede un costo aggiuntivo di ulteriori 5 Euro. Mi è sembrata una mossa non proprio corretta, considerato che il biglietto non ha un costo esiguo.

Il parcheggio costa 5 Euro. Come la maggior parte dei luoghi del genere in Italia, il modo più pratico per arrivare è l’auto, purtroppo (non a caso).

Cinecittà World è però anche attrezzato con un servizio navetta da Roma fermata Metro EUR Palasport (Viale America in prossimità della fermata dei bus ATAC), acquistabile anche online al prezzo ridotto ma non economico (di nuovo!) di 10 Euro. Su frequenza e orari vi rimando al sito ufficiale.

La mia classica domanda: ne vale la pena?

Non è scattato il colpo di fulmine, e il fatto di essere freschi di Disneyland Paris ha probabilmente influito, ma alla fine sì, ne è valsa la pena. Tutti i bambini si sono divertiti molto.

Le file erano poche (sarà che abbiamo scelto un’assolata domenica di giugno per andare) e questo ci ha consentito di accontentarli ogni volta che hanno voluto rifare un gioco.

Dovessi tornare, però, propenderei per una giornata più fresca, anche perché molti degli spettacoli sono all’aperto e vederli sotto il sole non è proprio il massimo. Ad ogni modo ne siamo usciti vivi anche questa volta. E non è un dettaglio da poco.

***********************************************************

Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

Questo post è stato scritto da:

FrancescaGi

FrancescaGi

Romana di nascita, sabina di azione, mamma di cuore. I suoi viaggi sono un mix tra il suo animo cittadino e l’amore incondizionato per la natura della mezza mela con cui condivide la vita. “Alla fine però sono venuti dei bei mix”, assicura lei. Chissà se la pensa così anche Luna, la coniglia nana più viziata del mondo, che li attende con pazienza a casa ogni volta. Anche se di fatto è un avvocato, Francesca dice di non avere ben chiaro cosa vuole fare da grande, ma sarà bene che lo capisca in fretta perché suo figlio di 4 anni le ha chiesto come regalo una Ducati Panigale!

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN