Tra lavoro e routine quotidiana, i mesi freddi possono mettere davvero alla prova la nostra resistenza. Organizzare una settimana bianca in montagna può essere quindi un’occasione perfetta per staccare la spina per qualche giorno con dei panorami naturali mozzafiato come sfondo. Considerate le basse temperature, però, bisogna correre ai ripari pensando bene ai vestiti e agli accessori da portare con sé, in modo da non soffrire mai il freddo.

E non è finita qui: anche la pelle necessita di attenzioni particolari in montagna, dove il clima è particolarmente secco. 

Vediamo quindi come organizzare tutto il necessario per godersi una splendida settimana sulla neve, lontane dal caos della città e dallo smog.

Attente al freddo e al look

Le temperature molto basse impongono una certa attenzione in fase di scelta dei vestiti da mettere in valigia, ma non fate l’errore di pensare che in montagna la cura del look debba essere messa da parte: anche in un’occasione come questa si può essere al top, basta solo un po’ di astuzia.

Come fare? Magari evitando i giacconi sformati e anonimi, sicuramente molto comodi ma che non valorizzano affatto le forme. Si può infatti puntare su delle opzioni decisamente più cool: i cappotti in pelliccia ecologica (interi o smanicati), ad esempio, possono essere un’ottima alternativa e potete trovarli a prezzi scontati negli outlet di moda come Zalando Privé, per esempio, che ha anche una comoda app. 

Oltre al cappotto, per essere sempre al riparo dal freddo dovrete portare con voi capi pesanti come maglioni di lana e felpe, insieme a pantacollant, scaldamuscoli e abbigliamento tecnico, indispensabile per affrontare le lunghe sciate sulla neve.

Infine, ecco gli accessori indispensabili per una vacanza ad alta quota: in questo caso potete anche fare a meno di ricercatezze e cose poco funzionali e indossare un paio di guanti impermeabili, che vi permetteranno di avere le mani sempre calde e asciutte, e l’immancabile cappellino di lana, magari con qualche scritta o particolare simpatico.

La beauty routine per la montagna

Molte donne pensano che la pelle debba essere protetta solo durante l’estate, limitando i danni causati dai raggi solari.

Pessimo errore: per evitare fastidiose scottature conviene applicare sempre una buona crema solare con filtro protettivo da scegliere in base al vostro fototipo, in modo da idratare e schermare la pelle. Anche una buona maschera nutriente a base di ingredienti naturali può essere di ottimo aiuto per contrastare lo stress al quale è sottoposta la pelle in un ambiente secco e freddo come quello della montagna.

Una zona estremamente sensibile, che per questo richiede la massima cura ma che viene spesso trascurata, è quella delle labbra: non fate questo sbaglio e ricordatevi di proteggerla sempre dal vento e dal freddo. Vi basterà infatti ricordarvi di applicare sempre un balsamo con filtro SPF adeguato o un burrocacao (soprattutto se fatto con ingredienti altamente emollienti e nutrienti come olio di cocco e miele) prima di ogni passeggiata o sciata sulla neve per non avere fastidiosi problemi come spaccature e screpolature.