Io a Melbourne (Australia), al telefono con mia madre, in Italia: “Mamma, domani parto e sto via tre giorni. Vado a vedere i Dodici Apostoli” – “E ti ci vogliono tre giorni per vedere un film?!”

True Story.

No, i Dodici Apostoli australiani non sono un film. Sono una serie mega-scogli calcarei piazzati a distanza ravvicinata lungo la costa del Port Campbell National Park, nello stato di Victoria.

La cosa bella è che, per arrivarci, devi fare una strada che si chiama Great Ocean Road. Solo il nome vi ha convinto ad andarci, vero?

Allora, tutto inizia un venerdì di febbraio, quando in Australia è estate. Alcuni amici australiani mi dicono che passeranno il weekend nella piccola cittadina di Apollo Bay, sull’oceano. E, per arrivarci, passeranno dalla Great Ocean Road. Mi interessa? In due minuti e mezzo ho già lo zaino in spalla.

Prendiamo la macchina e iniziamo questa bellissima strada tortuosa lunga, a quanto dicono, circa 250 km e che collega la cittadina di Torquay a quella di Allansford. Abbiamo solo tre giorni e non ci fermiamo nelle varie tappe di viewing point e memoriali, ma mi spiegano che quella strada è stata costruita dai reduci della Prima Guerra Mondiale ed è dedicata ai suoi caduti.

Comunque, abbiamo il tempo per fermarci qualche minuto sotto un albero a contemplare la seguente fauna locale:

Un simpatico avvistamento lungo la Great Ocean Road

Un simpatico avvistamento lungo la Great Ocean Road

Arriviamo nella ridente Apollo Bay, ci sistemiamo, passiamo la serata a mangiare hamburger e guardare Lost (dopotutto, era il 2006 e pioveva) e la mattina seguente, con il tempo più clemente, ripartiamo alla volta dei Dodici Apostoli.

Una volta, quella roba lì sotto era tutta scogliera. Poi, il caratteraccio dell’Oceano ha scavato e scavato fino a separare gli “Apostoli” dalla terra ferma.

I dodici apostoli. O meglio, i sopravvissuti.

I dodici apostoli lungo. O meglio, i sopravvissuti.

In realtà quelli davvero interi sono otto, quelle macerie che vedete sono dell’ultimo crollato nel 2005. Era alto 50 metri. Comunque, non siamo schizzinosi.

Il vento è forte e la vista è da togliere il fiato.

Due apostoli un tantino defilati

Due apostoli un tantino defilati

Chissà quanti ne sono rimasti adesso, nove anni dopo che ho scattato queste foto…