Explora – Il museo dei bambini di Roma è un luogo fantastico. Ideato in ogni minimo dettaglio per i piccoli, farà la felicità anche dei grandi. Mai la scienza vi apparirà più divertente e interessante di quanto faccia in questo museo.

Ma andiamo con ordine.

Cosa c’è di particolare ad Explora?

Explora è stato pensato per mettere la scienza nelle mani dei bambini. Non ci sono limiti di età, perché da quando si gattona in poi, questo luogo soddisferà tutti.

All’esterno, nel parco, troveranno ad accoglierli murales colorati, giochi di equilibrio e con l’acqua, casette di legno. Tanto verde e tranquillità.

ex4

ex2

ex3

Dentro inizia il divertimento puro. Una grossa vasca d’acqua vi darà il benvenuto. Al centro della vasca si trovano riproduzioni delle macchine di Leonardo. Per azionarle è sufficiente salire sulla riproduzione del camion dei pompieri che si trova sulla destra e azionare le varie leve. Sul bordo della vasca, giochi per i più piccoli: travasi d’acqua, tubi da montare per creare degli snodi, un rivo d’acqua dove creare delle dighe con delle mattonelle magnetiche. Già qui mio figlio è impazzito.

ex6

ex7

ex10

Ma l’esplorazione era solo all’inizio. Ad Explora scienza, ambiente, comunicazione e socialità rendono il posto indimenticabile.

Nel museo c’è il supermercato dove fare la spesa e la cassa dove ci si può improvvisare cassieri. C’è il benzinaio. C’è la possibilità di fare un gioco completo in cui si guadagnano soldi virtuali che si spendono poi per la spesa. Ci sono macchine solari e carrucole con cui cimentarsi. C’è l’orto, con le verdure di plastica che si possono raccogliere e mettere nei cestini. Ci sono le riproduzioni delle case degli animali in cui infilarsi. C’è un treno che si può giocare a guidare. Un’astronave/insetto introduce alle meraviglie del mondo animale.

ex9

ex5

ex8

Un angolo protetto è riservato ai piccolissimi: tutto in gommapiuma per mettersi alla prova con gattonamenti e primi passi.

Al piano superiore si trovano le attività per i più grandi in cui esercitarsi con matematica e logica (il gioco di capre e cavoli è bellissimo).

La visita dura un’ora e mezza e durante quel tempo vengono organizzati laboratori in cui i piccoli possono toccare con mano la scienza e le sue applicazioni.

ex11

Museo promosso senza ombra di dubbio. Oggettivamente è anche molto bello.

Consigli pratici

L’accesso è consentito a numero chiuso per ogni ora e mezza e questo rende tutti i giochi fruibili a tutti senza attese o contrasti. Proprio per questo, però, soprattutto se si va nel week end, è consigliabile prenotarsi (gratuitamente) sul sito scegliendo la fascia oraria che si desidera. L’operazione si può fare anche da cellulare e richiede pochissimo tempo.

Portatevi un cambio se avete bambini piccoli. Il museo mette a disposizione dei grembiuli impermeabili per giocare con l’acqua e devo dire che mio figlio è uscito asciutto, ma si sa che l’acqua è un’attrazione pericolosa per i bambini. Vi supplico, non fate come alcuni genitori che non hanno fatto indossare ai figli i grembiuli, però poi li hanno martoriati perché si erano bagnati. Noiosi!!!

Se andrete, poi ditemi una cosa: quanto vi siete divertiti anche voi grandi? 😉

 * * *

Ti è piaciuto? Pinnalo!

explora museo bambini

Explora

Questo post è stato scritto da:

FrancescaGi

FrancescaGi

Romana di nascita, sabina di azione, mamma di cuore. I suoi viaggi sono un mix tra il suo animo cittadino e l’amore incondizionato per la natura della mezza mela con cui condivide la vita. “Alla fine però sono venuti dei bei mix”, assicura lei. Chissà se la pensa così anche Luna, la coniglia nana più viziata del mondo, che li attende con pazienza a casa ogni volta. Anche se di fatto è un avvocato, Francesca dice di non avere ben chiaro cosa vuole fare da grande, ma sarà bene che lo capisca in fretta perché suo figlio di 3 anni le ha chiesto come regalo una Ducati Panigale!

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN