Se vi piacciono i giardini, le piante e la natura e se abitate a Roma (o dintorni), vi consiglio vivamente una visita ai Giardini della Landriana.

Si trovano, per la precisione, ad Ardea e due volte l’anno vi si svolge una fiera dedicata al giardinaggio ed al florovivaismo. Ad Aprile si tiene Primavera alla Landriana e a ottobre Autunno alla Landriana. Noi siamo andati in entrambe le date.

C’è la possibilità di comprare un biglietto solo per la fiera, oppure, con un piccolo costo in più, usufruire della visita guidata dei giardini, che altrimenti non sono accessibili.

Tutt’e due le volte noi abbiamo visitato anche i giardini. Stagioni diverse significa colori diversi, come resistere?

Il parco è stato ideato alla fine degli anni ’50 dalla Marchesa Lavinia Taverna e la sua struttura è stata geometricamente organizzata dall’architetto inglese Russel Page. La visita è sempre piacevole.

Il giardino è avvolgente, curato, meritevole di essere visitato sia nel tripudio primaverile dei fiori, sia con i colori dorati dell’autunno. La parte sulla sponda del laghetto è un chiaro invito a prendere un libro, sdraiarsi sul prato e leggere indisturbati. I sentieri coperti di bassa erba sono soffici e rendono i passi silenziosi.

Sulla pagina Facebook dei Giardini hanno comunicato che nel periodo invernale è stato fatto un consistente lavoro di riqualificazione dell’area e quindi anche chi li ha già visitati si troverà di fronte a novità interessanti.

Giardini della Landriana

Giardini della Landriana

I Giardini della Landriana: la fiera

Anche la fiera è interessante.

Ci sono espositori che rappresentano l’eccellenza nei loro campi.

Moltitudini di piante grasse (le preferite di mio marito), infinità di orchidee, bulbi di ogni tipo, rose di ogni colore, erbe aromatiche che saturano l’aria di profumo, piante da frutto antiche recuperate dal sapiente lavoro di mani esperte, ortaggi variegati.

Piante grasse

Piante grasse per tutti i gusti!

Tra i vari banchi spiccano anche quelli dell’ecosostenibilità, del riciclo creativo, della cura per l’ambiente che di solito va di pari passo (o almeno dovrebbe) con la passione per la natura.

Questi sono i miei preferiti. Adoro trovare idee da riprodurre a casa nel nostro micro giardino.

Giardini della Landriana

Al ritorno a casa c’è la soddisfazione di aver passato una bella giornata all’aria aperta e, di solito, un ricco bottino da mettere nei vasi.

Questo post è stato scritto da:

FrancescaGi

FrancescaGi

Romana di nascita, sabina di azione, mamma di cuore. I suoi viaggi sono un mix tra il suo animo cittadino e l’amore incondizionato per la natura della mezza mela con cui condivide la vita. “Alla fine però sono venuti dei bei mix”, assicura lei. Chissà se la pensa così anche Luna, la coniglia nana più viziata del mondo, che li attende con pazienza a casa ogni volta. Anche se di fatto è un avvocato, Francesca dice di non avere ben chiaro cosa vuole fare da grande, ma sarà bene che lo capisca in fretta perché suo figlio di 3 anni le ha chiesto come regalo una Ducati Panigale!