La medina di Marrakech vi stordirà.

Non mi ha sorpreso leggere il commento di Federica al post su piazza Djemaa El-Fna, perché il suk marrocchino è un tale tripudio di suoni, colori, odori e sapori che spingono all’acquisto pazzo e scriteriato. Ma è anche un’esperienza unica!

A marzo a Marrakech il clima è fantastico. Soleggiato, ma non caldo. Primaverile a modo suo.

medina di marrakech

medina di marrakech

Nella Medina non mancano numerosi monumenti imponenti come la Kasbah fortificata originaria del 1185, il Palazzo Reale, il quartiere arabo, i grandi palazzi reali, oggi trasformati in musei o eleganti alberghi, le Tome Saadiane.

Anche la Medina di Marrakech è iscritta nella Lista del patrimonio culturale dell’umanità dall’Unesco.

Un vero e proprio museo a cielo aperto che si estende per 700 ettari e che ha mantenuto nel corso dei secoli la sua unicità urbanistica e architettonica.

medina di marrakech

Potrete fare acquisti e curiosare, ma allo stesso tempo godere del ricco patrimonio marocchino.

Noi abbiamo deciso di girare nella medina senza punti di riferimento, di camminare, guardarci intorno, smangiucchiare datteri giganti. Riempirci gli occhi di colori e curiosità.

Qui, a differenza di Fès, girare per la medina da soli non è un’impresa impossibile. Non si rischia nemmeno di essere investiti da un asino!

La medina di Marrakech si può visitare tranquillamente e con calma, prendendosela comoda.

Girare senza meta in questi vicoli è stata una bellissima esperienza, secondo me.

La cosa che amo di più dei suk sono i prodotti particolari e gli accostamenti cromatici. Mi ritrovo ad essere incantata da sciarpe di colori che non metterei mai, a toccare strane pietre, a chiedere i nomi di quello che non conosco.

Insomma, sono una curiosa con una pericolosa inclinazione allo shopping e ogni bravo venditore se ne accorge lontano un miglio.

Il mio consiglio spassionato è quello di prendervela comoda. Noi, girovagando, abbiamo fatto una sosta in un locale fantastico: Le Jardin. Un tripudio di verde nel cuore della medina.

Silenzio, fresco, una fantastica insalata marocchina, wifi gratuito. Un luogo fantastico dove ricaricarsi prima di tornare di nuovo nel caos del suk. Da non perdere!

 

Se state programmando un viaggio in Marocco, forse vi interessano gli altri post su Marrakech! Oppure cliccate qui per tutti gli altri post sull’affascinante nazione nord-africana.

Ti è piaciuto? Pinnalo!

Questo post è stato scritto da:

FrancescaGi

FrancescaGi

Romana di nascita, sabina di azione, mamma di cuore. I suoi viaggi sono un mix tra il suo animo cittadino e l’amore incondizionato per la natura della mezza mela con cui condivide la vita. “Alla fine però sono venuti dei bei mix”, assicura lei. Chissà se la pensa così anche Luna, la coniglia nana più viziata del mondo, che li attende con pazienza a casa ogni volta. Anche se di fatto è un avvocato, Francesca dice di non avere ben chiaro cosa vuole fare da grande, ma sarà bene che lo capisca in fretta perché suo figlio di 3 anni le ha chiesto come regalo una Ducati Panigale!

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN