Ho già avuto modo di darvi i consigli per un viaggio in Lapponia, ora vi racconto il nostro itinerario, con tantissimi chilometri da fare, ma anche con un milione di cose fantastiche con cui riempire gli occhi e il cuore.

Pronti? Si parte!

Lapponia in 11 giorni:

DAY 1: Helsinky e il suo tramonto che non finisce mai

L’aeroporto internazionale è ad Helsinky e non potevamo certo rinunciare a visitare questa capitale visto che avremmo dovuto comunque fare scalo qui.

La capitale finlandese ci ha accolti con la straordinaria luce di un tramonto estivo che ad agosto dura fino alle 23.

Gente sui prati o sui moli a chiacchierare mangiando qualcosa e bevendo in compagnia. Siccome la Finlandia è MOLTO attenta al riciclo, quasi tutti fanno il pic nic con calici in vetro e piatti di ceramica.

L’effetto è davvero chic.

DAY 2: Alla scoperta di Helsinky e Suomenlinna

Helsinky ci ha regalato un solo estivo che ci ha abbronzati senza accaldarci mai.

Abbiamo camminato instancabilmente per la città (e i suoi fantastici mercati) e poi sull’isola di Suomenlinna.

Una lunghissima giornata che ci manda a letto con le tende tirate per tenere fuori il sole e un gran sorriso.

DAY 3: In volo a Rovaniemi e subito al Circolo Polare Artico

A Rovaniemi non perdiamo tempo e preso possesso della Ford Focus che ci accompagnerà in questo viaggio, ci dirigiamo al Villaggio di Babbo Natale.

Questo Circolo Polare Artico vogliamo vederlo con i nostri occhi e poi abbiamo una persona speciale da incontrare.

DAY 4: Verso Kiruna. Le nostre prime renne.

Cominciamo a macinare chilometri. La prima renna incontrata sulla strada ci fa tornare bambini. Ne vedremo tantissime lungo il nostro cammino, ma questa non la scorderemo mai.

Arriviamo a Kiruna nel tardo pomeriggio, in tempo per una bella passeggiata che ci sgranchisca un po’.

lapponia

DAY 5: Tantissimi chilometri per arrivare in un posto incredibile: le Isole Lofoten

L’incanto delle Lofoten ci ripaga di un viaggio lungo e faticoso.

Le isole sono così belle che non riesco a descriverle. Il silenzio è totale e assordante. La luce ha colori mai visti prima.

Siamo estasiati e non crediamo possibile di essere finiti in questo paradiso.

Il nostro rorbu sul mare completa il sogno fantastico. Pernotteremo qui due sole notti.

lapponia

DAY 6: La crociera sul Trollfjiord e l’acquario con i pesci artici

La crociera sul Trollfjiord è un’esperienza che non vogliamo farci mancare.

Torniamo a terra estasiati, ma abbiamo ancora le energie per una passeggiata a Svolvaer e una visita al Lofot Akvariet, dove si trovano solo pesci delle fredde acque del nord.

DAY 7: Verso Tromso, con sosta al Polar Park

La star del giorno è un orso bellissimo che non ci stanchiamo di ammirare al Polar Park, dove ci fermiamo per una bella sosta prima di proseguire verso Tromso, la capitale del Nord.

Tromso è bella, giovane (è sede dell’Università più a nord d’Europa), accogliente e pulita. Davvero un bel posto e ci spiace avere così poco tempo per goderne.

DAY 8: Da Tromso ad Alta, passando sopra il mare

Saliamo con la funivia per vedere Tromso dall’alto. Poi ci rimettiamo in viaggio e per raggiungere Alta prendiamo due traghetti in perfetta sintonia tra loro. Dagli oblò guardiamo con gli occhi a cuore le pulcinelle di mare che danno spettacolo.

DAY 9: Le pitture rupestri, l’Altopiano del Finnmark, Honningsvag e Capo Nord

Giornata pienissima di emozioni.

Le pitture rupestri di Alta sono una tappa obbligata. Poi ci mettiamo sulla strada per Capo Nord che è bellissima e fa perdere il conto delle renne incontrate.

Ormai sono a branchi e si muovono libere per campi e strade.

Ad Honningsvag troviamo una nebbia densa che non ci molla un attimo.

Capo Nord però ci aspetta. Sulla strada ci concediamo solo una sosta in un negozio Sami che ci alleggerisce un po’ le tasche.

DAY 10: Iniziamo a scendere. Inari e la prima sauna finlandese.

Ritroviamo il sole. Un fiume pescoso e tanto verde ci attendono ad Inari dove sperimenteremo finalmente la sauna finlandese.

Passeggiamo e ci riposiamo. Dopo tante ore di auto, ci vuole proprio.

DAY 11: A Rovaniemi. La vacanza è finita.

Ancora un po’ di shopping, un salto al Villaggio di Babbo Natale, una lunga passeggiata per Rovaniemi.

Pronti per tornare a casa.

Sicuramente cambiati da questo fantastico viaggio.

Questo post è stato scritto da:

FrancescaGi

FrancescaGi

Romana di nascita, sabina di azione, mamma di cuore. I suoi viaggi sono un mix tra il suo animo cittadino e l'amore incondizionato per la natura della mezza mela con cui condivide la vita. “Alla fine però sono venuti dei bei mix”, assicura lei. Chissà se la pensa così anche Luna, la coniglia nana più viziata del mondo, che li attende con pazienza a casa ogni volta. Anche se di fatto è un avvocato, Francesca dice di non avere ben chiaro cosa vuole fare da grande, ma sarà bene che lo capisca in fretta perché suo figlio di 3 anni le ha chiesto come regalo una Ducati Panigale!