Siamo a Madison, la capitale del Wisconsin.

Sì, lo so, se dico Wisconsin pensate alle vacche e ai pascoli. E infatti avete ragione, parliamo del dairy state, lo stato del formaggio e del verde.

Ma lì c’è anche qualcosa che non ti aspetti, come l’invasione/colonizzazione tedesca di fine ‘800 che adesso dà i suoi frutti con una grande produzione di birre artigianali e relativi festival – ti piacerebbe andare all’Oktober Fest ma, ahité, sei in Wisconsin?

No problem, vai a Madison in autunno.
Somma questa cosa alla presenza di quattro splendidi laghi che circondano la città e ottieni un pomeriggio così:

Birra Wisconsin Medison

Poi decidi di rientrare a casa prendendo quella pista ciclabile/zona pedonale che ti ha consigliato la tua host americana, che gira intorno alla parte migliore della città.

Cammini, cammini e a un certo punto ti imbatti in una biblioteca sul ciglio della strada.

Questa, biblioteca:

Free Library Madison Wisconsin

Altro che vacche al pascolo, questa è Civilizzazione!

Le “little free library”, le librerie che nascono spontanee, con materiale dnato da chiunque, sono sempre più diffuse. non solo in America, ma soprattutto in Europa, in particolare modo nell’Europa del Nord.

A tal proposito, leggete il post di Roberta su Hay-On-Wye il Paese dei Libri, in Galles.

Questa è stata la prima che ho incontrato nel corso della mia vita. E ci sono affezionatissima, al tempo, mi aprì davvero un mondo.

Mai avrei pensato di trovare persone che si fidano tanto della loro comunità, da lasciare dei preziosissimi libri alla mercé di chiunque.

Ma d’altra parte, i ladri non leggono. Solo i lettori lo fanno, quindi i libri dell “Little Free Library” di Madison, Wisconsin, sono al sicuro.

Madison

Questo post è stato scritto da:

Paola

Paola

Bergamasca di nascita, bolognese d'adozione, californiana per vocazione. Due lauree e un dottorato in Television Studies, si divide fra università, televisione e moda. Ma niente di serio, ci assicura: sotto sotto è sempre la stessa fangirl/geek che va in giro per il mondo a cercare le location di film e serie TV. Ha un grande amore: gli Stati Uniti. Leggenda narra che non si sia mai ripresa veramente dall'anno di studio alla Berkeley e che adesso pensi di essere mezza americana. Si scusa per la qualità delle foto, ma  rifiuta di farsi regalare una macchina fotografica vera perché ha sempre poco spazio in borsa.

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN