« Tu vedi lunge gli uliveti grigi
che vaporano il viso ai poggi, o Serchio,
e la città dall’arborato cerchio,
ove dorme la donna del Guinigi… »

Gabriele D’Annunzio, Elettra

La città a cui si riferisce Gabriele D’Annunzio in questi versi di Elettra è Lucca, e a valergli l’appellativo di città «dall’arborato cerchio» sono le sue celebri mura.

La loro costruzione risale al 1504 e fu terminata quasi centocinquanta anni più tardi, nel 1648; sono composte da dodici cortine e undici bastioni, anche se in realtà le mura di Lucca non hanno mai avuto uno scopo difensivo. Le porte di accesso furono sprangate in un’unica occasione, il 18 novembre 1812, per cercare di contenere la più disastrosa alluvione nella storia del Serchio.

Mura di Lucca

Lunghe 4,195 km, sono il monumento più famoso di Lucca, sia per le loro caratteristiche moderne che per il fatto di ospitare veri e proprio giardini dove passeggiare, correre, giocare, leggere e, in estate, prendere il sole o assistere a spettacoli e concerti.

Mura di Lucca a porta Sant'Anna

È un piacere fare una passeggiata sulle mura, tra viali alberati dove si incontrano lucchesi e non a qualunque ora del giorno, da soli o in compagnia, che portano a passeggio il cane o in bicicletta, che giocano con i bambini nelle aree giochi disposte lungo il percorso, che si riposano sdraiati sull’erba al sole o che leggono un libro su una delle tante panchine.

Dormire sulle mura di Lucca

Curiosità: passeggiando è possibile vedere anche i bellissimi giardini di Palazzo Pfanner, residenza del marchese del Grillo nell’omonimo film di Mario Monicelli con Alberto Sordi del 1981. Curiosità nella curiosità: proprio quei giardini e le mura furono nascosti grazie all’impiego di una quinta altissima.

I giardini di Palazzo Pfanner a Lucca visti dalle Mura

I giardini di Palazzo Pfanner visti dalle Mura di Lucca

Di recente, le mura di Lucca hanno festeggiato i loro 500 anni con un bellissimo progetto dal nome Mura di tutti e relativo sito che raccoglie la storia, le testimonianze, gli studi fatti finora, le recensioni di libri usciti sull’argomento e inoltre vi permette di fare il tour virtuale delle mura.

Voi siete mai stati a passeggiare sulle mura?

Questo post è stato scritto da:

Stefania

Stefania

Ha una trentina d'anni, una lunga vita da pendolare e un'altrettanto lunga vita da lettrice incallita. Ha una collezione di cartoline che da anni incrementa guardando con espressione angelica chiunque sia in partenza prima di chiedergli: “Mi mandi una cartolina?”. Ha un astio profondo per il caffè, e una dipendenza da cappuccino e Pocket Coffee. Ha anche due lauree, una in Editoria e una magistrale in Traduzione; quello che le manca è una casa tutta sua in cui usarle come complemento d'arredo, ma ci sta lavorando. Quando leggete le parole su Facebook, in genere sono sue.

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN