Già di per sé il nome di Paoli (Wisconsin), può suonare strano a un avventore italiano. Se poi ci aggiungiamo il negozio più…”curioso” che abbia mai visto, la cosa si fa ancora più interessante.

Ma andiamo con ordine.

Paoli è una comunità della cittadina di Montrose, nella Dane County.

Dalla capitale del Wisconsin, Madison, ci vuole circa una mezz’ora di macchina su strade (e sotto a cieli) come quello qui sotto. Godersi il silenzio e il paesaggio bucolico è parte dell’esperienza.

Wisconsin road

Una volta arrivati a Paoli, vi rendete subito conto che non è una vero proprio villaggio, ma più che altro una strada di pittoresche attività commerciali. E sottolineo il pittoresche.

Prima di tutto perché questi negozi non hanno tutti la forma di negozi. Alcuni sono vere e proprie case, che ti accolgono anche in modi originali e sicuramente indimenticabili.

E non era nemmeno Halloween

E non era nemmeno Halloween

Fra dei classici grills e cafés superamericani, trovate anche attività di artigianato di due tipi: quello di lusso e design – che va dai mobili in legno dei boschi circostanti ai gioielli e alle ceramiche – e quello di oggettistica weird, sempre a tema countryside.

Per esempio, ecco la vetrina di una di queste attività: simpatici animaletti di paglia che cercano la libertà.

Liberateci! Comprateci, siamo così carini!

Liberateci! Comprateci, siamo così carini!

Ma come vi dicevo, c’è un negozio che mi ha colpito più degli altri per il suo tema: il Cluck The Chicken Store, che vende “original artwork and giftware inspired by chickens”. Sì, oggettistica ispirata ai polli. Tipo:

Una borsa molto fashion

Borsa e cappello molto fashion

Indispensabili per abbellire le vostre pareti.

Indispensabili per abbellire le vostre pareti. Ah, c’è anche un intruso lì sulla sinistra…

Quando siamo entrate, l’amica americana che era con me era molto felice perché non vedeva l’ora di presentarmi la proprietaria, Susan Troller, una simpatica signora che ho poi scoperto essere una star della zona in quanto autrice del libro Cluck. From City Fowl to City Chicks, nonché ospite fissa di diversi programmi radiofonici e televisivi locali e ospite d’onore nel documentario Mad City Chickens.

Susan si dimostra entusiasta della mia presenza, perché sono la prima italiana a mettere piede nel suo negozio e anche perché “Paola in Paoli” fa molto ridere (in realtà il nome della comunità non ha niente a che vedere col nome proprio italiano, è solo che il fondatore l’ha chiamata come il suo villaggio di origine in Pennsylvania. Dell’origine di quello, non so nulla).

Dicevamo, i polli: Susan organizza anche corsi di allevamento ed è nella commissione del Reap Food Group, un’organizzazione che sostiene il consumo di cibo biologico e le produzioni locali.

Ma so che volete altre foto dell’oggettistica…

Need help?

Need help?

Paoli

Anche i polli hanno le loro star.

Dal Cluck The Chicken sono uscita davvero di buonumore.

Non ho comprato nulla, ma ho fatto una chiacchierata con una signora davvero cordiale, simpatica, interessante ed entusiasta per qualcosa completamente al di fuori del mio radar.

Ne sono uscita divertita, ma anche ispirata da questo motivational poster…che ancora non penso di aver capito fino in fondo, ma magari prima o poi ci arrivo!

Inspiring.

Inspiring.

************************

E voi? Qual è il negozio più strano che avete visto?

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN