Quando siamo andati per la prima volta a Seoul, era inverno pieno e abbiamo trovato una media di meno 10 gradi centigradi.

Comprensibilmente, non abbiamo visitato nemmeno un parco. Questa volta però, anche per trovare refrigerio dall’umidità della stagione delle piogge, i parchi pubblici di Seoul si sono rivelati una risorsa preziosa.

Purtroppo a causa delle restrizioni dovute alla pandemia Covid, tutte le aree gioco per bambini erano chiuse. Un vero peccato perché alcune, come quella della Seoul Forest, sono bellissime.

Olimpic Park di Seoul

Questo parco è stato realizzato per i giochi olimpici del 1988 e da allora è diventato un importantissimo luogo di aggregazione e di svago per gli abitanti di Seoul.

Il sabato e la domenica soprattutto, la parte del piazzale sotto la grande costruzione realizzata per i giochi olimpici si riempie di famiglie con bambini che pattinano, fanno skate, vanno in monopattino o in bici.

Si respira un’aria distesa e serena.

Inoltrandovi nel parco vi colpirà il modo impeccabile in cui è tenuta tutta l’area verde. Uno splendore.

Il parco è arricchito da 200 opere d’arte di scultori di tutto il mondo, donate per commemorare l’apertura dei giochi, che rendono la passeggiata una bellissima scoperta continua.

La parte centrale del parco è un bellissimo percorso di 2,7km sulla Mongchontoseong Fortress dove ci è capitato di incontrare scoiattoli, fagiani e conigli.

Nel parco è possibile noleggiare risciò (italiani! fabbricati a Rimini) e tandem in varie postazioni (una sulla piazza centrale dei giochi olimpici).

Ci sono varie soluzioni per mangiare e tantissimi bagni, tutti tenuti in maniera impeccabile e tutti dotati di fasciatoio. Purtroppo il museo dei giochi olimpici, come tutti gli altri musei di Seoul, era chiuso a causa del covid.

I parchi pubblici più belli di Seoul: Yeouido Park

È stato una bellissima scoperta. In mezzo ai grattacieli sorge questo polmone verde che incanta. Le istallazioni presenti nel parco rendono la passeggiata divertente anche per i bambini.

All’interno troverete un suggestivo laghetto con carpe e ninfee e una pagoda che impreziosisce il quadro complessivo. Davvero bello.

Una parte dell’area è dedicata a Il piccolo principe, il capolavoro per bambini di Antoine de Saint-Exupéry, con tanto di personaggio in dimensioni reali costruito con i lego.

parchi pubblici corea

Tutto intorno al parco è presente una bella pista ciclabile e al centro ci sono campi da basket e un chioschetto che noleggia palloni per giocare. Nulla è lasciato al caso in Corea.

Da questo parco si accede al vicino Hangang Park che si sviluppa lungo un tratto del fiume Han, sul quale si possono fare anche delle piccole crociere.

I parchi pubblici più belli di Seoul: Yeouido Hangang Park

Qui c’è un percorso famoso in primavera per la fioritura dei ciliegi, che purtroppo noi non abbiamo potuto vedere. Abbiamo però noleggiato le biciclette e percorso un lungo tratto della pista ciclabile che costeggia il fiume.

parchi pubblici seoul

Nei parchi pubblici e sui prati, i cittadini di Seoul si ritrovano per godere del fresco. Montano piccole tende da campeggio per ripararsi dal sole, mettono a terra dei tappetoni e tirano fuori pasti luculliani dagli immancabili carrellini. Le panchine fatte con le reti sono fantastiche. Noi non volevamo alzarci più.

Anche qui non mancano i servizi, con bagni sempre puliti, fontanelle per l’acqua, punti in cui mangiare, macchine per fare ginnastica all’ombra degli enormi cavalcavia, istallazioni varie per le immancabili foto da instagrammare.

Noi abbiamo pranzato in uno dei tantissimi convenience store che si trovano sulla passeggiata. Trovare cibo da asporto in Corea è davvero la cosa più semplice del mondo.

Dopo le grandi piogge cadute sulla Corea tra la fine di luglio e gli inizi di agosto, interi tratti della lunghissima pista ciclabile sono finiti sotto metri di acqua. Il fiume Han si è ingrossato in maniera paurosa.

Seoul Forest

Un altro parco perfetto per le famiglie con i bambini: il percorso pedonale separato dalla ciclabile, la possibilità di noleggiare biciclette di tutti i tipi, posti per mangiare, prati accoglienti e curatissimi, aiuole fiorite.

parchi pubblici seoul forest

Tra l’altro il parco è davvero grande e in una seconda passeggiata in bicicletta abbiamo scoperto anche un’area con i cervi. Ci sono campi da badminton, gli immancabili attrezzi per la ginnastica, aree per lo sport.

Alle spalle della Seoul Forest trovate la deliziosa Via degli Atelier. Negozietti carini, coffee shop curati nei minimi dettagli. Un altro parco dove trascorrere piacevolissime ore di fresco e tranquillità.

La cosa che ci ha colpiti di più è la cura con cui queste aree sono tenute. Questi sono grandi parchi, ma lo stesso discorso vale per i piccoli parchetti di quartiere. La manutenzione è praticamente costante, ma anche il rispetto che i cittadini dimostrano verso la loro Seoul.

Nessuna cartaccia nonostante i pochissimi cestini (riportarsi la propria spazzatura a casa non è un problema mortale a quanto pare), servizi igienici sempre perfetti ovunque, aree per lo sport perfettamente funzionanti, giochi per i bambini e panchine immacolati. Se avete modo di trascorrere del tempo a Seoul, vi consiglio di godere di queste aree, ne vale davvero la pena.

***************************************************

📌 Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

francesca

FRANCESCA

La capa, dalla cui mente è nato Chicks and TripsSenese di nascita, europea per vocazione, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e poi l’ha appesa al chiodo sopra la televisione, tanto le stampe come complemento d’arredo vanno di moda. Passa il suo tempo a scrivere atti più o meno pubblici, fare foto e pettinare gatti. Se dovesse andare a Hong Kong, sceglierebbe un volo con scalo a Londra e un tempo di attesa di un paio di giorni, pur di farsi un giro nella città della Regina. Sogna di vincere alla lotteria e passare il resto della vita in un appartamento con camino a Mayfair. Autrice de “I Cassiopei (biografie non autorizzate) “Storia di Biagio”.