La prima volta che una rossetta maldiviana mi è passata davanti, io non sapevo nemmeno che esistessero.

Stavo beatamente sdraiata, leggendo al tramonto sul mio lettino in un atollo maldiviano, quando è volato sopra di me qualcosa che ha oscurato la luce.

Rossetta maldiviana maldive

Ho pensato di essere impazzita: mi sembrava di aver visto un pipistrello, ma grande come un gabbiano.

A mio marito non ho fatto parola della mia visione e ho archiviato la questione dando la colpa al fuso e al fatto che fossimo appena arrivati dopo un lungo viaggio.

La sera successiva, però, è stato mio marito a richiamare la mia attenzione sul curioso pipistrello.Ne abbiamo seguito il volo e abbiamo scoperto il loro albero preferito sull’atollo.

Si trattava di rossette maldiviane, o volpi volanti, fanno parte della famiglia dei pipistrelli, ma mangiano frutta e fiori tropicali. Vivono in colonie e si muovono soprattutto al tramonto.

Colonia di volpi volanti

Colonia di volpi volanti

Hanno le classiche ali del pipistrello, con cui si arrampicano non appena riescono ad agganciarsi alle foglie e ai rami, ma hanno anche un delizioso muso pelosetto con immensi occhi scuri e dall’alto sembrano guardarti con curiosità. Nemmeno a dirlo: io mi sono innamorata e tutte le sere andavo sotto il loro albero a sbirciarle un po’.

Rossetta maldiviana

 

Questo post è stato scritto da:

FrancescaGi

FrancescaGi

Romana di nascita, sabina di azione, mamma di cuore. I suoi viaggi sono un mix tra il suo animo cittadino e l’amore incondizionato per la natura della mezza mela con cui condivide la vita. “Alla fine però sono venuti dei bei mix”, assicura lei. Chissà se la pensa così anche Luna, la coniglia nana più viziata del mondo, che li attende con pazienza a casa ogni volta. Anche se di fatto è un avvocato, Francesca dice di non avere ben chiaro cosa vuole fare da grande, ma sarà bene che lo capisca in fretta perché suo figlio di 3 anni le ha chiesto come regalo una Ducati Panigale!