Stop over mirato a Kuala Lumpur.

Un’intera notte per ammirare le luci che scintillano dai grattacieli di una modernissima e dinamica capitale ed un giorno da dedicare allo shopping: questo è stato il mio approccio con la Malesia!

Kuala Lumpur si offre al viaggiatore come una tipica capitale asiatica ma è più facile da apprezzare, perché è meno caotica.

Kuala Lumpur Malesia Petronas Tower

Le Petronas Twin Towers, con i loro 452 metri di altezza, si fanno ben notare, il giardino adiacente permette di ammirarle in tutta la loro superbia.

Lo street food è eccellente soprattutto nella zona di  CHINATOWN e LITTLE INDIA, i templi considerevoli, bellissimi i giardini con orchidee ed ibiscus; ma Kuala Lumpur è soprattutto un paradiso per lo Shopping, quello con la S maiuscola.

Qui, fashion addicted e non trovano sicuramente qualcosa di loro gradimento, di qualunque genere e per ogni fascia di prezzo! Sono, credo, circa 30 i centri commerciali che vendono accessori delle migliori marche a prezzi abbastanza competitivi.

Kuala Lumpur Malesia Petronas Tower

Kuala Lumpur capisci che non è giusto resistere alle tentazioni, perché oltre ai grandi malls ci sono bancarelle ovunque, piccoli mercati, prodotti artigianali o di massa.

Insomma se ne esce inebriati, braccia stanche per le tante borsine, acquisti di ogni genere e gambe appesantite perché il clima umido fuori ed il gelo dell’aria condizionata dentro i negozi non aiutano.

Kuala Lumpur Malesia Petronas Tower

Soddisfatti degli acquisti, siamo pronti per ripartire!

Chi ha avuto modo di visitare Kuala Lumpur durante il Malaysia Year End Sales? – quello mi manca!

Questo post è stato scritto da:

Selena

Selena

E' la donna delle contraddizioni: è capace di partire con un itinerario di viaggio così dettagliato da far invidia alla miglior Monica di Friends o allo sbaraglio, di dormire in un letto king size o in un sacco a pelo, di mangiare in un ristorante stellato o in un mercato rionale, di entusiasmarsi davanti a un'opera d'arte o di fronte a un piatto di noodles. Curiosa verso ciò che non conosce, pensa che saper viaggiare significhi mettersi in gioco e cercare sé negli altri, per imparare senza pregiudizi. Deve ai suoi genitori l'educazione al viaggio e per questo spera di essere in grado di fare la stessa cosa con la sua adorabile bimba; che dire, la sua è proprio una famiglia di viaggiatori a 360°!