Quando ero bambina, il sushi era quella cosa con tanto riso che mangiavano nei cartoni animati.
Oggi, più che una particolarità o un bel racconto di viaggio, è una moda ed è facile trovare ristoranti giapponesi in ogni parte del mondo.

Se provate a cercare su Google ristoranti giapponesi in Italia, tra le chiavi di ricerca suggerite ci sarà ristorante giapponese gestito da giapponese. Già. Lo sapevate che la maggior parte dei ristoranti giapponesi sono in realtà gestiti da cinesi?

Questa anomalia, unita all’abitudine delle cucine straniere di “adeguarsi”, per quanto possibile, ai gusti del paese che li ospita, ha fatto sì che si diffondessero delle usanze sbagliate che, col passare degli anni, sono diventate un dato di fatto, ma se vi capitasse di mangiare sushi e sashimi davanti a dei veri giapponesi, sappiate che non vi correggerebbero solo per non essere maleducati.

Se state programmando un viaggio in Giappone e non volete fare figuracce, o anche solo perché vi piace fare le cose per bene, proseguite nella lettura. Ci leggiamo in fondo per tirare le somme. 😉

IMG_9010

Le regole per mangiare il sushi

  • Bisogna mangiarlo appena ci viene servito
    Anche se non fredda, visto che è un piatto crudo, se non consumiamo subito il piatto che ci viene portato il ristoratore penserà che non è di nostro gradimento;
  • si può mangiarlo sia con le bacchette che con le mani
    Sembra incredibile, vero, eppure per i giapponesi usare le une o le altre ha lo stesso valore. Imbranati con le bacchette di tutto il mondo, riunitevi, da oggi siete giustificati;
  • il sashimi va mangiato con le bacchette
    Al contrario del sushi, per mangiare il sashimi – i pezzetti di pesce crudo senza riso – è obbligatorio usare le bacchette;

sushi e sashimi

  • dobbiamo mangiare un boccone di sushi per volta
    I bocconi di sushi vanno mangiati per intero, non messi in bocca per metà. Al limite, se i pezzi sono troppo grandi, possiamo chiedere al cuoco di dividerceli;
  • il wasabi non va sciolto nella salsa di soia
    È una pratica molto comune qui in Italia, ma è sbagliata, perché il wasabi – conosciuto anche come ravanello giapponese – va messo direttamente sul sushi;
  • il sushi va inzuppato nella salsa di soia dalla parte del pesce
    Ebbene sì: quando prendiamo il nostro bel bocconcino di sushi e lo inzuppiamo nella ciotolina con la salsa di soia, dobbiamo farlo dalla parte del pesce, non del riso, perché altrimenti il boccone sapientemente messo insieme dallo chef si sfalda;

IMG_9014

  • le bacchette non vanno strofinate tra loro
    Il sushi è un piatto “pulito”, non sporca, quindi non bisogna strofinare tra loro le bacchette per ripulirle;
  • non dobbiamo infilzare il sushi con le bacchette
    Né dobbiamo passarcelo da bacchetta a bacchetta, perché nella cultura giapponese sono gesti che ricordano un rituale funebre;
  • quando lo portiamo alla bocca, la lingua deve entrare in contatto con il pesce
    Come sopra: quando mangiamo un boccone di sushi, la lingua deve entrare in contatto con il pesce e il palato con il riso. Così facendo, si assaporerà meglio il gusto del pesce;

IMG_9009

  • per prendere il sushi dai piatti comuni, bisogna girare le bacchette
    Tutte le bacchette hanno una parte più sottile, quella che usiamo comunemente per mangiare, e una più spessa o addirittura piatta all’altra estremità. Quella è la parte che dobbiamo usare per prendere bocconi di sushi o di sashimi dai piatti comuni, visto che non viene in contatto diretto con la nostra bocca;
  • lo zenzero non va mangiato direttamente con il sushi
    No, va mangiato a foglie, con calma, tra un boccone e l’altro per “ripulirsi” la bocca e preparare il palato al boccone successivo;
  • è usanza che i commensali si versino da bere tra di loro
    Io lo verso a te e tu lo versi a me: nessuno dovrebbe versarsi da bere da solo;

IMG_9017

  • poggiare le bacchette per indicare che abbiamo finito
    Per indicare che siamo sazi, dobbiamo poggiare le bacchette in maniera parallela tra loro sopra alla ciotola della salsa di soia;
  • bisogna mangiare tutto quello che ci viene servito
    In Giappone è considerato maleducato rifiutare il cibo, quindi è preferibile mangiare tutto quello che ci viene servito nel piatto.

Il sushi in Italia

Ormai si sa: il sushi in Italia è diventato una moda, i ristoranti che lo servono sono tantissimi e continuano a spuntarne di nuovi.

Me lo ricordo quando, anni fa, avevano la fama di essere posti in cui spendevi tanto e mangiavi poco, in pratica quelli in cui non avresti mai voluto mettere piede! Poi alcuni cominciarono a optare per la cosiddetta formula All you can eat: in pratica mangi tutto quello che vuoi a un prezzo fisso, che in genere è leggermente inferiore a pranzo rispetto alla cena.

In genere ci sono piccole limitazioni: un menù ridotto, un numero precisato di portate che puoi ordine, un numero preciso di volte in cui puoi ripetere l’ordine, ecc. ecc. Per evitare sprechi inutili, quasi tutti i ristoranti che offrono questa formula applicano un sovrapprezzo per i piatti non consumati.

IMG_9007

I rischi del sushi

Per offrire ai propri clienti un menù a prezzo ridotto, bisogna per forza di cose intervenire sulla qualità del prodotto: non si può pretendere che il sushi mangiato in quantità industriale a 20 euro sia buono come quello che abbiamo mangiato quella volta in cui abbiamo speso 60 euro a testa!

L’importante, però, è che rispetti la normativa europea vigente, secondo cui il pesce crudo deve essere abbattuto prima di essere servito.

L’abbattimento preventivo del pesce destinato al consumo a crudo è una pratica che richiede uno strumento, l’abbattitore, che porta velocemente il pesce a temperature di – 20°/- 40* C, dove deve rimanere per diverse ore, in alcuni casi anche giorni. Lo scopo di questa procedura è eliminare l’anisakis simplex, un verme che risiede all’interno di numerose specie marine, tra cui il tonno e il salmone, e che nell’uomo può provocare crampi addominali, nausea, reazioni allergiche e shock anafilattici, e nei casi più gravi può richiedere un’operazione chirurgica.

IMG_9022

Non abbiate timore, che siate in Italia, in Giappone o in qualunque altro ristorante giapponese in giro per il mondo, chiedete sempre al cameriere se le regole vengono rispettate, perché ne va della vostra salute.

Arrivati in fondo al post, è il momento della resa dei conti: allora, quanti e quali di questi errori commettete ogni volta che mangiate il sushi?

*********************************************

Pinnalo!

galateo del sushi

Questo post è stato scritto da:

Stefania

Stefania

Ha una trentina d'anni, una lunga vita da pendolare e un'altrettanto lunga vita da lettrice incallita. Ha una collezione di cartoline che da anni incrementa guardando con espressione angelica chiunque sia in partenza prima di chiedergli: “Mi mandi una cartolina?”. Ha un astio profondo per il caffè, e una dipendenza da cappuccino e Pocket Coffee. Ha anche due lauree, una in Editoria e una magistrale in Traduzione; quello che le manca è una casa tutta sua in cui usarle come complemento d'arredo, ma ci sta lavorando. Quando leggete le parole su Facebook, in genere sono sue.

Last Updated on 16 Gennaio 2019 by Francesca

error: Questo contenuto è protetto.