Se un’amica non me lo avesse caldamente consigliato, forse avrei fatto l’imperdonabile errore di non visitare il Bongeunsa Temple: un’oasi di pace nella moderna e caotica Seul.

bongeunsa temple

Cos’è esattamente il Bongeunsa Temple?

È un tempio buddista che risale a più di 1200 anni fa. Distrutto durante il periodo di repressione del buddismo, ricostruito nel 1400, danneggiato durante la guerra di Corea, è alla fine stato ricostruito nelle parti mancanti ed è arrivato fino a noi.

Non aspettatevi però un singolo tempio.

Il Bongeunsa Temple è più che altro una serie di edifici di culto che si sviluppano sulla parete di una collina.

L’aspetto più suggestivo è rappresentato dal luogo in cui il tempio di trova.

Nel bel mezzo della ultramoderna Seul, tra grattacieli e ipertrafficate strade urbane a sei corsie per carreggiata (!), si staglia la porta per accedere a questo luogo di silenzio, pace e preghiera.

bongeunsa5

bongeunsa8

So che detto così sembra irreale, ma vi garantisco che una volta entrati nel giardino il traffico della città scompare.

Quando siamo andati noi, nel complesso principale si stava svolgendo la preghiera e l’aria era piena solo delle voci melodiose (ed incomprensibili) dei monaci e dei fedeli.

bongeunsa4

Amo particolarmente i templi buddisti proprio per la profonda serenità che sono in grado di infondermi e camminare nel giardino del Bongeunsa è stata l’ennesima conferma.

Solo altre due turiste oltre noi, qualche discreta figura in preghiera. Nient’altro.

Davanti all’edificio principale il soffitto esplode per i colori delle lanterne appese in occasione del compleanno di Buddha (che si festeggia ad inizio maggio), ciascuna con il suo biglietto di preghiera e ringraziamento.

Dopo essere rimasti un po’ con il naso per aria, siamo saliti verso i templi superiori più piccoli, attraverso un giardino suggestivo anche in autunno inoltrato.

Bongeunsa

bongeunsa3

Seguendo il percorso si arriva alla statua di Buddha che domina questa parte della città con il suo sguardo sereno e pacifico.

Bongeunsa

Oggi il Bongeunsa non è solo un luogo di preghiera, ma un centro per la conservazione e la diffusione della cultura buddista in Corea del Sud.

Al suo interno si organizzano anche brevi soggiorni per avvicinarsi al buddismo e visite guidate per conoscere a fondo la vita monastica.

L’ingresso al Bongeunsa Temple è gratuito e all’entrata una cortese signora ci ha chiesto da dove venissimo per poi offrirci un depliant in inglese con le informazioni sul tempio.

Se andando via sentirete il desiderio di lasciare un’offerta come ringraziamento per la serenità che questo luogo avrà saputo donarvi, potrete scegliere di offrire candele di varie dimensioni o sacchi di riso da lasciare ai monaci.

Bongeunsa

N.B. esattamente dall’altro lato della strada rispetto al Tempio si trova il Coex Mall che definire centro commerciale è davvero riduttivo.

Vi basterà mezz’ora al suo interno per diventare poverissimi. Pensate che, quando siamo andati noi causa pioggia, ci abbiamo passato quasi un’intera mattinata.

Traete le vostre conclusioni.

***********************

Se vi piace la Corea, leggete i Consigli di FrancescaGi per visitare Seul.

********************

Ti è piaciuto? Pinnalo!

Questo post è stato scritto da:

FrancescaGi

FrancescaGi

Romana di nascita, sabina di azione, mamma di cuore. I suoi viaggi sono un mix tra il suo animo cittadino e l’amore incondizionato per la natura della mezza mela con cui condivide la vita. “Alla fine però sono venuti dei bei mix”, assicura lei. Chissà se la pensa così anche Luna, la coniglia nana più viziata del mondo, che li attende con pazienza a casa ogni volta. Anche se di fatto è un avvocato, Francesca dice di non avere ben chiaro cosa vuole fare da grande, ma sarà bene che lo capisca in fretta perché suo figlio di 3 anni le ha chiesto come regalo una Ducati Panigale!

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN