Il sogno si avvera: andiamo a New York

Sì, lo so, è l’occasione che aspettavate da una vita, andare a New York!

Avete prenotato il volo con mesi di anticipo, quando ancora i piani ferie non erano approvati, solo per risparmiare e potervi permettere finalmente gli agognati U.S. of A.

E ora che è arrivato il momento di partire, fatti due conti, vi accorgete di aver fatto il passo più lungo della gamba, forse. Non ci sono i soldi per vedere tutto quello che vorreste.

Niente paura, vi aiuto io a visitare New York con pochi soldi!

  • HOTEL: se quelli di Manhattan sono inavvicinabili e quelli meno costosi hanno dei deliziosi scarafaggi che vi osservano affascinati mentre fate la doccia, provate con lo SLEEP INN LONG ISLAND CITY. È a tre fermate di metro da Central Park (un quarto d’ora), ma si trova nel Queens. Ciò vuol dire che i prezzi sono la metà di quelli che trovereste sull’isola. E in più è pulito, con enormi letti comodi e la colazione (a base di classiche donuts e cereali) inclusa nel prezzo. La zona è tranquilla, anche se vi capitasse di rientrare a tarda sera.

Cartoline da New York

 

  • MUSEI: I biglietti dell’American Museum of Natural History (quello di Una Notte al Museo per capirsi) e del Metropolitan Museum of Art (entrambi bellissimi e da non perdere) costano 27$. Ma non fatevi ingannare. Il prezzo è suggerito (leggete la scritta piccola accanto al pannello delle tariffe). Vuol dire che, entrando, potrete pagare quanto vorrete, anche 1$ (tanto sicuramente vorrete tornarci più volte) – noi siamo entrati con 5 dollari a testa. Se invece siete interessati all’arte moderna, dovete sapere che grazie a UNIQLO, al MoMa, tutti i venerdì sera dalle 4 alle 8, si entra gratuitamente: armatevi di pazienza perché, se anche all’entrata non c’è tanta fila da fare (portatevi però borse piccole o le dovrete lasciare al guardaroba), le persone che come voi approfitteranno dell’offerta saranno tantissime. Anche il 9/11 Museum ha un giorno in cui si può entrare gratuitamente: il martedì dopo le 17. Andate per tempo. La fila è davvero lunghissima, ma vale la pena risparmiare i soldi per quando ne avrete davvero bisogno.

New York pochi soldi low cost USA

Flatiron Building: tra i più amati edifici di New York

New York con pochi soldi: cosa vedere (e quando)

  • PANORAMI: Se avete voglia di vedere lo skyline da South Manhattan ma non potete permettervi il prezzo della cruise, il traghetto che porta a Staten Island è gratuito. Potrete godere anche di una fantastica vista su Miss Liberty. Se poi non temete l’altezza, il Roosvelt Island Tramway vi porta, tramite funivia (il prezzo è quello del biglietto della metro, se avete una metro card – e vi consiglio vivamente di farla, perché la metro è l’unico modo di muoversi velocemente – usate quella) nella Roosvelt Island appunto. Quella piccola e carinissima isoletta tra Manhattan e il Queens da vedere assolutamente. Durante il breve tragitto, mentre la funivia si alza piano piano, mettete mano alla macchina fotografica e scattate a piacimento… non resterete delusi. Dalla stessa Roosvelt Island si gode di un panorama meraviglioso sulla parte est di Manhattan.
  • CENTRAL PARK: no, quello è gratuito, non bisogna pagare per entrare. Ma perché, visto che ci siete, non lo girate tutto, ma proprio tutto? Vi occorre una bici. Lasciate perdere i ragazzi che vi abbordano a tutti gli accessi (i prezzi sono esorbitanti, anche 27$ per un’ora) e fatevi un giro per le strade intorno a Columbus Circle; entrate in uno dei tanti negozietti che affittano bici e contrattate. Dopo un’offerta iniziale di 20$ per un’ora, alla quale abbiamo risposto ridendo e uscendo dal negozio, il tizio ci è corso dietro e abbiamo strappato 2 bici per 2 ore per un totale di 20$. ¼ del prezzo iniziale, mica male eh?

New York pochi soldi low cost USA

New York con budget limitato: da vivere in strada!

  • CIBO: non pensate neanche di andare da McDonald’s, il cibo fa ancora più schifo che da noi (e i commessi che abbiamo trovato noi parecchio antipatici). Provate la catena di mercati biologici WHOLE FOODS; all’interno hanno una fornitissima gastronomia con una vasta varietà di piatti pronti che vi potrete servire da soli e portar via nelle classiche vaschette di cartone (forniscono anche stoviglie di plastica, bicchieri e tovaglioli usa e getta) o mangiare in loco, sui loro tavoli. Si paga a peso, il cibo è buono e sano. Se poi siete in giro e volete solo un panino al volo, provate il meal deal di 7/11 (una catena di minimarket sparsi per tutta la città): molto economico e non è neanche male. Un hot dog (cotto al momento) e un BIG GULP (circa 750 ml di bevanda gassata a vostra scelta), solo 2$.
  • VOLO: noi abbiamo approfittato di un’offerta Fly Emirates per l’inaugurazione della nuova tratta Milano – New York City, prenotata con circa 4 mesi di anticipo (sono tanti, lo so, ma era l’unico modo per potersi permettere il viaggio): il prezzo A/R è stato di 420 Euro a testa.

Cosa state aspettando? La Big Apple vi aspetta!

***************************

Clicca qui per avere altre dritte su cosa vedere a New York

*****************************

Ti è piaciuto? Pinnalo!

Questo post è stato scritto da:

Francesca

Francesca

 

La capa, dalla cui mente è nato Chicks and Trips. Senese di nascita, europea per vocazione, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e poi l'ha appesa al chiodo sopra la televisione, tanto le stampe come complemento d'arredo vanno di moda. Passa il suo tempo a scrivere atti più o meno pubblici, fare foto e cadere da cavallo. Se dovesse andare a Hong Kong, sceglierebbe un volo con scalo a Londra e un tempo di attesa di un paio di giorni, pur di farsi un giro nella città della Regina. Sogna di vincere alla lotteria e passare il resto della vita in un appartamento con camino a Mayfair. Autrice de "I Cassiopei (biografie non autorizzate) e "Storia di Biagio"