Se mai vi trovaste a girovagare per l’Andalusia, l’Alhambra di Granada è una di quelle cose che, nella vita, si devono vedere.

L’Alhambra sarebbe presa d’assalto dai turisti, se non fosse che le autorità spagnole hanno saggiamente scelto di calibrare gli accessi (poco più di ottomila visite permesse al giorno). Questo comporta chiaramente un enorme vantaggio per chi riesca ad entrare – si riescono infatti a fare fotografie in tutta tranquillità e, con un po’ di pazienza, senza che qualcuno entri nel mezzo.

Lo svantaggio è che il biglietto deve essere prenotato mesi prima per essere sicuri di entrare, ma lo si può tranquillamente fare dal sito internet.

Il mio consiglio è di prenotare nelle prime ore del mattino (addirittura nel primo gruppo se siete fortunati), perché 1) le estati andaluse possono essere davvero feroci e sfruttare il fresco mattutino è importante e 2) sarete i primi ad entrare ed è un’emozione davvero unica.

 

Itinerario di 11 giorni nella Spagna Centrale.

 

Alhambra Granada Andalusia Spagna

Cos’è l’Alhambra di Granada?

L’Alhambra è un palazzo-fortezza costruito intorno al quattordicesimo secolo ai piedi della Sierra Nevada, sull’apice della collina che domina Granada. Una testimonianza di quando il sud della Spagna era dominato dai Mori, forse addirittura la testimonianza più affascinante di quel tempo.

Se volete avere un’idea di come appaia da fuori l’Alhambra, salite (rigorosamente a piedi!) sulla sommità dell’Albaicìn, il quartiere che si trova sulla sommità della collina di fronte e godetevi lo spettacolo.

Da lontano l’Alhambra appare misteriosa e impenetrabile, ma è da vicino che dà il meglio di sé.

Cosa vedere all’Alhambra di Granada

Alhambra: gli interni

Alhambra Granada Andalusia Spagna

È formata da tre diverse parti, differenti tra loro per stile, uso ed epoca di costruzione: la Casa Real, il Palazzo e i Giardini del Generalife e la fortezza dell’Alcazaba (che poi è quella che si vede da fuori).

L’Alhambra ha subìto negli anni varie vicissitudini e addirittura dopo la conquista (e il saccheggio) da parte delle truppe napoleoniche, fu abbandonata.

Solo grazie allo scrittore americano Washington Irvine e al suo “Racconti dell’Alhambra” gli spagnoli la riscoprirono e ne fecero un Monumento Nazionale.

Se all’interno dell’Alhambra niente mi ha lasciata indifferente, quello che mi ha stupita davvero si trova all’interno dei Palacios Nazarìes, la parte prettamente araba del complesso.

Allinterno dell’Alhambra, il Mexuar, il Serallo e l’Harem mi hanno riempito il cuore e l’anima con la loro esoticità.

Alhambra Granada Andalusia Spagna

Alhambra Granada Andalusia Spagna

Alhambra Granada Andalusia Spagna

Iscrizioni del Corano, mura, soffitti e finestre intagliati così finemente da sembrare merletti, specchi d’acqua e giochi di luci e ombre mi hanno fatto innamorare di questo posto.

Alhambra Granada Andalusia Spagna

In particolare il Patio de los Leones, il centro vero e proprio dell’Harem, con tutte le stanze intorno alla corte che vi si affacciano, è di una bellezza accecante (e uso accecante perché era davvero accecante con il sole di quel mattino, che si rifletteva sul bianco degli stucchi merlettati).

 

Le mura di Avila

 

Alhambra Granada Andalusia Spagna

Alhambra Granada Andalusia Spagna

Alhambra Granada Andalusia Spagna

Descrivere la raffinatezza di questo luogo è difficile, credetemi, anche le foto non rendono affatto l’idea; l’unico modo che avete per capire l’effetto, è vederlo dal vivo.

Alhambra di Granada: biglietti e orari

Come ho spiegato sopra, gli ingressi all’alhambra di Granada sono calibrati. Quindi, i biglietti vanno prenotati per tempo. Non crediate di arrivare lì e trovare posto, perché tornereste indietro delusi.

Prenotate i biglietti on line e ritirateli tranquillamente all’ufficio del turismo, o alla biglietteria all’ingresso. Occorre solo la carta di credito con la quale sono stati pagati, e la stampa è automatica.

In estate l’Alhambra è aperta dalle 8 del mattino alle 8 di sera, dal lunedì alla domenica. Dal martedì al sabato, sempre in estate, è prevista un’apertura notturna dalle 22 alle 23.30. 

********************************

Vi ho fatto venire voglia di visitare l’Alhambra? O ci siete già stati?

Alhambra Granada Andalusia Spagna

Alhambra Granada Andalusia Spagna

***

Questo post contiene links affiliati; ci aiutano a pagare lo spazio web.

Questo post è stato scritto da:

Francesca

Francesca

 

La capa, dalla cui mente è nato Chicks and Trips. Senese di nascita, europea per vocazione, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e poi l’ha appesa al chiodo sopra la televisione, tanto le stampe come complemento d’arredo vanno di moda. Passa il suo tempo a scrivere atti più o meno pubblici, fare foto e cadere da cavallo. Se dovesse andare a Hong Kong, sceglierebbe un volo con scalo a Londra e un tempo di attesa di un paio di giorni, pur di farsi un giro nella città della Regina. Sogna di vincere alla lotteria e passare il resto della vita in un appartamento con camino a Mayfair. Autrice de “I Cassiopei (biografie non autorizzate) e “Storia di Biagio

 

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN