In un tour della Giordania, Betania Oltre il Giordano non può mancare.
Anche se non si è credenti e praticanti, ci sono luoghi nel mondo che hanno cambiato il corso della storia e il sito del Battesimo di Gesù è uno di questi.

Indipendentemente dal fatto che si sia cattolici credenti o no, ortodossi o anglicani, non c’è dubbio che Gesù Cristo abbia cambiato la storia dell’umanità.

Della sua figura storica si sa ben poco, confusa com’è nella fede e nella leggenda che lo circonda.
Ma ci sono due cose che riguardano Gesù, sulle quali gli storici concordano: il luogo dove Cristo fu crocifisso e quello dove fu battezzato.

Nel tour della Giordania che ho fatto, ho avuto la fortuna di visitare il sito del battesimo di Gesù, che si trova a Betania-oltre-il-Giordano, sulle sponde del Mar Morto.

Il Sito del Battesimo di Gesù in Giordania

sito del battesimo di gesù betania giordania

Non solo c’è un accordo generale sul fatto che Giovanni Battista battezzò effettivamente Gesù, ma ora si sa anche dove esattamente questo accadde.

Ed è proprio sulle rive orientali del fiume Giordano.
L’esatto punto è stato relativamente facile da determinare, dopo ricerche d’archivio ed evidenze archeologiche.

Nella Bibbia, è scritto testualmente che il Battista teneva le cerimonie battesimali in un posto chiamato “Bethabara oltre il Giordano” o “Betania Oltre il Giordano

“Bethabara” è rappresentato anche nella famosa Mappa della Terra Santa a Madaba.
Da lì, gli archeologi hanno avuto un’idea approssimativa da dove iniziare gli scavi.

Si tratta di una piccola valle lungo il Wadi Kharrar, un’area chiamata dai locali Al-Maghtas, nella quale sono stati trovati resti di almeno 21 edifici. 

11 chiese bizantine, 5 fonti battesimali del periodo romano, grotte per i monaci e alloggi per i pellegrini che in questo luogo sostavano.

Queste scoperte, oltre alla ricchezza dei racconti medioevali dei viaggiatori che si recavano in quesa parte della Terra Santa, hanno convinto gli studiosi che si trattasse proprio dell’originale Sito del Battesimo di Gesù.

Ma gli archeologi sono andati oltre. Hanno scoperto anche l’esatto punto, dove Giovanni battezzò Cristo.

Visitare il Sito del Battesimo di Gesù a Betania

itinerarioin giordania betania oltre il giordano sito battesimo

Quando si visita il sito del Battesimo in Giordania, si nota che ci sono tantissime chiese di diverse confessioni, costruite nei paraggi. È interessante vedere così tante chiese cristiane in un’aera musulmana, ma non bisogna dimenticare che questa era considerata la Terra Santa.

Il centro della cristianità oggi è Roma, ma qui è da dove tutto è partito.

Per arrivare al sito, si cammina dal piccolo spiazzo dove inizia la visita e ci si addentra all’interno di un fitto canneto, da dove, all’improvviso, spunta il fiume Jordan.

Non aspettatevi un corso d’acqua impetuoso, tutt’altro. Il Giordano è poco più di un torrente calmo, scuro e fangoso, poco profondo.

sito del battesimo giordania

In questo luogo, è stato battezzato Gesù. Al centro c’è una pozza naturale, a forma di croce, con scalini in pietra che scendono verso il fondo.

Le fondamenta di altri edifici, scomparsi da tempo, circondano il sito.

È strano pensare a questo luogo come a quello in cui il Battista immerse Gesù, l’acqua non c’è affatto.
Il Giordano, in 2000 anni, si è spostato diverse centinaia di metri più a ovest.

Il rito del Battesimo nel Giordano

sito battesimo Gesù

Bisogna camminare ancora più avanti, sempre nel percorso segnalato e accompagnati dalla guida, per trovare il fiume sacro.

Oggi tantissimi pellegrini cristiani vengono qui per ripetere il rito di Giovanni e immergersi come fece Cristo, 2000 anni fa.

Siamo a pochissimi metri da Israele, il confine con la giordania è una fila di boe distanti poco più di 4/5 metri, sia da una riva che dall’altra.

Ci sono guardie armate sia dalla parte giordana che israeliana, che controllano che nessuno passi il confine.

Mi affaccio sul fiume: dall’altra parte delle boe, c’è la Palestina.
Il posto è conosciuto come Qasr el Yahud e, anche se tecnicamente siamo in Palestina, è un luogo occupato da Israele, che provvede al mantenimento del sito e alla sua totale gestione.

È un modo che gli israeliani hanno per intercettare i pellegrini che vogliono ripetere il rito del Battesimo, ma che preferiscono farlo arrivando da Tel Aviv, piuttosto che da Amman.

In effetti il sito israeliano è moderno, con scale, bagni e luoghi in cui cambiarsi e indossare la classica veste bianca (venduta nell’apposito centro commerciale all’interno della struttura), che usano i credenti per immergersi nel Giordano.

Il Sito del Battesimo di Gesù: Patrimonio Unesco

Anche se non si discute il valore spirituale del posto, gli israeliani, con il loro marketing, cercano di deviare i pellegrini (e i turisti) dalla parte del Giordano che gestiscono loro, insinuando perfino che Gesù non sia stato battezzato ad Al-Maghtas.

Le frotte di pellegrini portano tanto denaro, che fa gola a tutti.
Al di là delle varie argomentazioni, più o meno valide però, una decisione, definitiva, è stata presa.
Dall’Unesco.

Nel 2015 infatti Al-Maghtas o Betania Oltre il Giordano, chiamatelo come volete, è stato aggiunto alla lista dei siti Patrimonio dell’Umanità, mettendo un punto definitivo alle pretese israeliane.

Il Sito del Battesimo tra Giordania e Israele

A seguito di questa decisione Israele, come gli USA di Trump, ha deciso di lasciare l’UNESCO, a causa delle risoluzioni “antisemite” che secondo il premier israeliano Benyamin Netanyahu sono state prese. In realtà Israele aveva smesso di versare i fondi dovuti all’UNESCO già nel 2011, quando la Palestina era stata riconosciuta come uno STATO dall’organizzazione stessa.

Al di là della politica e del denaro, il Sito del Battesimo ha un valore spirituale enorme, che si sia cattolici o meno.

In questo luogo, 2000 anni fa, un uomo chiamato Gesù venne immerso nel fiume Giordano da un uomo chiamato Giovanni. Un gesto che cambiò la storia del mondo, così come la avrebbe cambiata l’uomo che si lasciò immergere nelle acque.

È difficile pensarci, mentre ci sono tante turisti che cantilenando si immergono a loro volta nel limaccioso Giordano.
Più che un rituale sacro, mi sembra quasi una cosa scaramantica.
Ma la religione, e soprattutto la fede, sono cose intime, che riguardano il proprio essere.
Cerco di non giudicare che si immerge e cerco di non pensare affatto, mentre mi siedo sulla riva di un fiume che ha cambiato la Storia del mondo.

Betania Oltre il Giordano: informazioni per la visita del Sito del Battesimo

sito del battesimo betania oltre il giordano fiume

Il sito del Battesimo di Gesù è visitabile solo con un tour guidato.

Una volta arrivati al parcheggio, si paga il biglietto di ingresso di 12 JOD a testa per gli adulti e si prosegue su pulmini da 12 persone. Dopo un brevissimo viaggio, si inizia a camminare lungo un percorso ben segnalato e ombreggiato da canneti, fondamentali durante l’estate.

Noi arriviamo al mattino presto, ma è già molto caldo.
Il sito si trova in uno dei punti più bassi della terra, oltre 300 metri sotto il livello del mare. Siamo a pochi chilometri dal Mar Morto.
La visita dura circa un’ora; portatevi un cappello, dell’acqua e crema solare.

Trovate tutte le altre informazioni sul sito ufficiale.

****************************

Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

error: Questo contenuto è protetto.