Il ghiacciaio Athabasca si trova a circa metà strada tra Lake Louise e Jasper e fa parte del gruppo di ghiacciai del Columbia Icefield. Ad un’altezza di 2035m all’interno del Jasper National Park è possibile camminare su questo incredibile ghiacciaio.

La banchisa dell’Athabasca ha un’area di oltre 300 kmq e può raggiungere i 350 m di spessore. Uno dei punti migliori per avere una vista d’insieme è la terrazza dell’Icefield Centre, che si trova proprio di fronte, sull’altro lato della strada.

Tra l’altro nel Centro troverete anche una tavola calda con cucina cinese buonissima. Non tutti lo sanno, ma in Canada c’è una grande comunità cinese e si trovano ottimi posti dove mangiare orientale.

Escursione sul ghiacciaio Athabasca

L’escursione sul ghiacciaio Athabasca dura circa un’ora e mezza. Dall’Icefield Centre parte un normale autobus che arriva al parcheggio dei mezzi speciali e qui si sale su uno snowcoach.
Lo snowcoach è un veicolo speciale che può muoversi sulla superficie del ghiacciaio.

ghiacciaio Athabasca

Impiega una quindicina di minuti per arrivare sulla spianata di ghiaccio, dove parcheggia. A questo punto comincia la passeggiata, rigorosamente delimitata da coni di protezione per il pericolo di crepacci.

Anche se a vederlo così non si direbbe, infatti, il ghiacciaio Athabasca è in continuo costante movimento e ogni giorno possono aprirsi nuovi crepacci, per cui è bene non allontanarsi dalle zone delimitate.

Forse anche per la comodità della visita, l’Athabasca risulta essere il ghiacciaio più visitato del Nord-America. Di sicuro l’esperienza è suggestiva e merita di essere fatta.

ghiacciaio Athabasca

Sull’Athabasca sono visibili gli effetti del mutamento climatico: l’estensione dei ghiacci è in costante diminuzione dagli anni ’40. Sono evidenti le zone in cui il ghiacciaio si è ritirato e questo lascia addosso una spiacevole sensazione.

La polvere che vedete depositata sul ghiaccio non è “sporcizia”, ma la terra che il ghiacciaio erode continuamente e porta via con sé. Sembra una montagna, invece si muove, è “vivo”.

Una bellissima esperienza, davvero.

Noi siamo andati ad agosto e nonostante la giornata coperta non faceva troppo freddo. Io mi sono limitata ad indossare due felpe una sull’altra e la giacca a vento. Occhiali e cappuccio hanno completato il mio ormai consueto look da black block.

ghiacciaio Athabasca

*************************

Se stai pensando a un viaggio in Canada, leggi anche l’itinerario in Canada Occidentale e in Canada Orientale.

*************************

Ti è piaciuto? Pinnalo!

Questo post è stato scritto da:

FrancescaGi

FrancescaGi

Romana di nascita, sabina di azione, mamma di cuore. I suoi viaggi sono un mix tra il suo animo cittadino e l’amore incondizionato per la natura della mezza mela con cui condivide la vita. “Alla fine però sono venuti dei bei mix”, assicura lei. Chissà se la pensa così anche Luna, la coniglia nana più viziata del mondo, che li attende con pazienza a casa ogni volta. Anche se di fatto è un avvocato, Francesca dice di non avere ben chiaro cosa vuole fare da grande, ma sarà bene che lo capisca in fretta perché suo figlio di 3 anni le ha chiesto come regalo una Ducati Panigale!

Aggiornato il

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN