Approfittando ancora una volta di “#DomenicalMuseo”, una fresca mattina di marzo, decido di andare a visitare Palazzo Davanzati a Firenze, il Museo della Casa Fiorentina.

Palazzo Davanzati.

Si può accedere da soli nella loggia e nel primo piano, mentre il secondo e il terzo piano sono accessibili solo accompagnati da una guida e a piccoli gruppi – quindi è meglio prenotare prima.

E’ un piccolo museo che non conoscevo, ma che si è rivelato interessantissimo.

Il palazzo-torre fu costruito nel ‘300 dalla famiglia Davizzi (è più una torretta che un palazzo, infatti nel Medio Evo la potenza/ricchezza delle famiglie, era misurata anche della altezza dei loro palazzi).

A metà del ‘500 fu acquistato dai Davanzati, dai quali ha preso poi il nome, ricchissimi mercanti fiorentini.

Palazzo Davanzati firenze

Naturalmente la guida pone l’accento sull’aspetto storico e artistico dell’edificio. Sugli affreschi che adornano le pareti della camera matrimoniale padronale – che narrano il ciclo cavalleresco della Castellana di Vergy –, ma io sono più affascinata dagli aspetti quotidiani della vita tardo medievale degli abitanti di Palazzo Davanzati.

Sono incuriosita dall’ascensore usato per trasportare l’acqua ai piani alti, dalle tubature per incanalare l’acqua piovana, dalla cucina e dai bagni e dalle tinozze per lavarsi.

Dovevano essere bassissimi i Signori del Palazzo!

Palazzo Davanzati

Palazzo Davanzati: la visita

Da tutti i piani, anche dai più alti, ci si può affacciare grazie a enormi terrazze-corridoio sulla grande loggia al piano terra, dove gli ospiti venivano fatti aspettare. E da dove potevano essere osservati a piacimento dai padroni di casa!

Chiaramente non si può non ammirare gli affreschi della Sala dei Pappagalli o della Camera dei Pavoni.

Palazzo Davanzati

Anche la storia del museo in sé è curiosa.

Palazzo Davanzati si è infatti salvato dalla distruzione del XIX secolo grazie a un antiquario fiorentino che lo acquistò e lo fece restaurare, portando all’interno i mobili del suo negozio e facendolo diventare una bellissima vetrina “dal vivo”.

Palazzo Davanzati

Grazie a questo commerciante oggi possiamo visitare questo curiosissimo museo e immaginarci la vita quotidiana di una famiglia del tardo ‘500 – un modo interattivo per vivere e imparare la storia.

*********************

Leggete tutti gli altri articoli su Firenze!

Questo post è stato scritto da:

Francesca

Francesca

La capa, dalla cui mente è nato Chicks and Trips. Senese di nascita, europea per vocazione, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e poi l'ha appesa al chiodo sopra la televisione, tanto le stampe come complemento d'arredo vanno di moda. Passa il suo tempo a scrivere atti più o meno pubblici, fare foto e pettinare gatti. Se dovesse andare a Hong Kong, sceglierebbe un volo con scalo a Londra e un tempo di attesa di un paio di giorni, pur di farsi un giro nella città della Regina. Sogna di vincere alla lotteria e passare il resto della vita in un appartamento con camino a Mayfair. Autrice de "I Cassiopei (biografie non autorizzate) e "Storia di Biagio".

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN