In questo post vi parlo della visita a Kenwoood House, una dimora signorile del XVIII secolo, che si trova in una delle zone più belle di Londra: Hampstead (la mia preferita, in effetti!).

Vi siete mai chiesti come fosse l’interno di una vera dimora signorile inglese, una di quelle dove vivevano le famiglie del ton inglese dell’800? Quelle con il salotto per i ricevimenti, le scale padronali e quelle per la servitù?

In una delle ultime volte che sono andata a Londra, mi sono decisa a visitare Kenwood House, uno degli esempi meglio conservati delle così dette “stately houses” britanniche.

Le stately houses (o stately homes) sono delle ville appartenute a famiglie nobili inglesi che oggi sono aperte al pubblico.

Kenwood House è una delle più viste di Londra e di tutta la Gran Bretagna per numerosi motivi: il principale è che, come tutti i musei di Londra, è gratis.

kenwood house facciata

Dove si Trova Kenwood House

Kenwood House si trova in uno dei quartieri nord più belli di Londra, Hampstead.

L’ingresso è, manco a dirlo, ad Hampstead Lane, all’estremità settentrionale di Hampstead Heath, uno dei parchi della capitale britannica.

Come arrivare a Kenwood House

Questi sono i mezzi per arrivare a Kenwood House.

  • Mezzi pubblici: noi siamo arrivati in bus, approfittando della Oyster Card. La linea che serve Kenwood House è la numero 210 ferma fuori Kenwood House. Parte dalle fermate della metro di Londra Archway e Golders Green (entrambe sulla linea Northern).
  • Auto privata: arrivare con la vostra auto è altamente sconsigliato, ma se ve la sentite di guidare nel traffico londinsede, potete parcheggiare a East End Road, (£ 5,69 per 6 ore), Midholm (£ 10,00 per 6 ore), North Hill (£ 12,50 per 6 ore) e a Morris Bishop Terrace View Road (£ 18,75 per 6 ore).

biblioteca di kenwood house

Biglietti E Orari Kenwood House

L’ingresso alla Kenwood House è gratuito.

È aperta tutti i giorni dalle 17 alle 17.

Il bello di Londra è anche questo: la cultura aperta a tutti, indipendentemente dalla situaizone economica.

Il fatto che sia gratis, però, non vuol dire che non si debba prenotare il biglietto: nei momenti di maggior afflusso, è possibile anche che ci sia da fare un’ora di fila prima di entrare.

Al mattino Kenwood House è presa d’assalto dalle scolaresche in gita; nei pomeriggi di bel tempo ci sono centinaia di persone che affollano i giardini o che mangiano nei due caffè.

Il mio consiglio è di prenotare il biglietto online, sul sito ufficiale, per entrare direttamente senza fare la fila.

Perché visitare Kenwood House

Io ho deciso di visitare Kenwood House perché ero curiosa di vedere come vivessero le famiglie ricche nell’800. Questa dimora signorile ad Hampstead, infatti, è l’antica residenza delle famiglie aristocratiche Murray prima e Guinness (quello della birra irlandese!) poi.

Sono un’appassionata di Downton Abbey e non vedevo l’ora di vedere una casa gentilizia vera e propria.

Ma la curiosità non è il solo motivo che deve spingervi a visitarla.

Anche se siete appassionati d’arte, di architettura o di cinema, oltre che di storia e società, avrete soddisfatti i vostri gusti.

  • Arte: Kenwood House ospita i dipinti di Gainsborough, Rembrandt, Turner e Vermeer, tutti provenienti dalla collezione privata di Edward Guinness, 1° Conte di Iveagh;
  • Architettura: la costruzione di Kenwood House risale all’inizio del XVII secolo, quando Sir William Murray, 1° conte di Mansfield, assunse l’architetto allora più in voga Robert Adam (quello del Ponte Pulteney di Bath) per ristrutturare la casa. Siamo negli anni tra il 1764 e il 1779. Oltre alla ristrutturazione, Robert adam aggiunse anche la bellissima biblioteca e il portico ionico che si affaccia sul gigantesco giardino. Il caseificio adiacente fu aggiunto dai 2° Conte e contessa di Mansfield e veniva utilizzato per produrre il burro, il latte e la panna utilizzati in casa.
  • Cinema: a Kenwood House sono state girate scene dei film Notting Hill e Ragione e Sentimento.
  • Natura: anche per gli amianti della natura e dell’aria aperta c’è tanto da visitare a Kenwood House. La casa dispone di oltre 45 di incantevoli giardini, boschi, sculture di Barbara Hepworth, Eugène Dodeigne e Henry Moore e un finto ponte, risalente al 1750. I giardini offrono viste mozzafiato su Londra.

Ho particolarmente amato la biblioteca di Kenwood House: purtroppo si può solo “affacciarsi”, ma è una visione che non si scorda facilmente!

Storia

Conosciuta anche come Iveagh Bequest, Kenwood House è una villa del ‘600. Fu ridisegnata dall’architetto Robert Adam in una villa neoclassica per il I Conte di Mansfield, William Murray, nel 1764, rendendola la prima casa a riflettere gli interni mozzafiato e gli splendidi intonaci di Adam.

Nel 1925, la casa fu acquistata da Edward Cecil Guinness, il I Conte di Iveagh nonché magnate della birra, e fu lasciata in eredità alla nazione dopo la sua morte nel 1927.

L’unica condizione che il conte pose fu questa: l’accesso a Kenwood House avrebbe dovuto rimanere gratis per sempre, in modo che chiunque potesse ammirarne la bellezza.

ingresso kenwood house

Visita a Kenwood House

Come ho detto, la visita è gratuita, ma è comunque preferibile la prenotazione del biglietto online.

Per gli appassionati, sempre sul sito ufficiale, esiste un’app da scaricare sul proprio cellulare mobile con quattro diversi tour audio. È disponibile anche un’app con descrizione audio per visitatori non vedenti e con problemi di vista e un’app per la lingua dei segni (solo britannica purtroppo) per visitatori non udenti.

Cosa vedere

  • Library: come vi ho detto, la mia stanza preferita (e non solo la mia, immagino!). Una lunga galleria con finestre che si affaccianto sul parco da un lato e specchi sul lato opposto, chiusa da un’abside, con colonne corinzie ai lati. Come ho detto, si può arrivare solo fino alla soglia della libreria e non entrarci, purtroppo, all0interno.
  • Dining Room: in questa stanza è conservata la parte più preziosa della collezione d’arte lasciata da Sir Guinness: la Suonatrice di Chitarra di Vermeer, l’Autoritratto di Rembrant e la Madonna con bambino di Rubens sono solo alcuni dei capolavori che vedrete all’interno della villa.
  • Camere: al piano superiore, al quale si accede attraverso le scale della servitù, si trovano le stanze nelle quali hanno vissuto le famiglie proprietarie della villa. Ci sono studi, camere da letto e toilette. Alcuni ragazzi vi faranno da guida, dandovi spiegazioni buffe (sono studenti) ma interessanti. Sono pronti a rispondere a qualunque domanda!

studio

Se vi viene fame

Come in tutti i musei inglesi, anche a Kenwood House np mancano i punti di ristoro.

Ci sono ben due caffetterie in loco: The Brew House Cafe e The Steward’s Room.

2 punti di ristoro a kenwood house

Cosa vedere vicino a Kenwood House

  • Cimitero di Highgate: il cimitero più famoso di Londra, che ospita, tra le altre, la tomba di Marx e che ha ispirato gli autori di Dracula e di Frankenstein  non ve lo perdete!
  • Keat’s House: ospitò il poeta dal 1818 al 1820 e qui scrisse la sua poesia più famosa, Ode to a Nightingale
  • Hampstead Heat: un parco gigantesco di oltre 170 ettari, aperto al pubblico nel 1870; famoso per la collina di Parliament Hill che offre una strepitosa vista su Londra.

Questo post è stato scritto da:

Francesca

Francesca

La capa, dalla cui mente è nato Chicks and Trips. Senese di nascita, europea per vocazione, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e poi l'ha appesa al chiodo sopra la televisione, tanto le stampe come complemento d'arredo vanno di moda. Passa il suo tempo a scrivere atti più o meno pubblici, fare foto e pettinare gatti. Se dovesse andare a Hong Kong, sceglierebbe un volo con scalo a Londra e un tempo di attesa di un paio di giorni, pur di farsi un giro nella città della Regina. Sogna di vincere alla lotteria e passare il resto della vita in un appartamento con camino a Mayfair. Autrice de "I Cassiopei (biografie non autorizzate)" e "Storia di Biagio".