“Forse non tutti sanno che…” a Firenze ci sono tantissimi giardini, oltre a quello lì, quello famoso, Boboli.

Ce ne sono tanti altri. Alcuni sono visitabili, altri aperti un giorno all’anno, altri chiusi sempre. Qui vi voglio far conoscere, se non li conoscete già, 4 giardini segreti di Firenze che ho scoperto da poco.

Giardini segreti perché sono accessibili ma poco conosciuti, ma che vale la pena di vedere. E, visto che mentre ero alla scoperta dei giardini segreti di Firenze, ho trovato anche un “orto sociale,” alla fine vi dico pure di quello, perché l’iniziativa è davvero bella e interessante.

Merita di essere conosciuta sia dai fiorentini che dai turisti.

giardini segreti di firenze della gherardesca

1) Giardino di Palazzo della Gherardesca

Il giardino privato più grande di Firenze è parte del complesso di un albergo di lusso, il Four Season. È visitabile e l’ingresso è gratuito, a meno che non ci sia qualche evento privato. Comunque, prima di entrare, chiedete all’addetto. L’ingresso è da Borgo Pinti 99 e ha una storia davvero curiosa.

Giardini segreti di firenze giardino della gherardesca

La storia risale all’Arte della Lana, che vi aveva aperto un orto/vivaio con una ragnaia. Una ragnaia è una specie di enorme trappola, fatta di una serie di reti intrecciati, per catturare gli insetti.

Giardini segreti di firenze giardino della gherardesca sequoia gigante

Passò quindi ai prìncipi Della Gherardesca che, grazie all’architetto Poggi, lo trasformarono in un bellissimo giardino a servizio del palazzo che lo costeggia. All’interno vi sono tempietti, panchine e ristoranti (anche due coiffeur), ma la natura la fa da padrona. Azalee, cipressi, perfino una sequoia gigante e una tuya.

Qualunque cosa sia.

Giardini segreti di firenze giardino della gherardesca

Il Giardino e il Palazzo della Gherardesca sono stati abbandonati per anni, fino a che non sono stati acquistati da un privato e trasformati in un albergo con parco annesso.

Ci sono state anche numerose polemiche, in fondo poteva essere un bellissimo esempio di parco cittadino. È anche vero che però fino a che non sono arrivati i soldi dei privati, nessuno si sarebbe sognato di rimetterlo in sesto.

Giardini segreti di firenze giardino della gherardesca

Anche se i fiorentini non ne possono usufruire liberamente, comunque è visitabile gratuitamente e questo, secondo me, è già tanto. 

Giardini segreti di firenze giardino della gherardesca

Giardini segreti di firenze giardino della gherardesca

2) Giardino di Villa Bardini

L’unico a pagamento, si può comprare il biglietto includendo anche la visita al più famoso Giardino di Boboli. Anche il giardino di Villa Bardini è fatto a terrazzamenti, con viottoli e stradelli che portano dall’Arno fino alla Porta San Giorgio.

giardini segreti di firenze villa bardini

È famoso per due cose principali: le viste su Firenze, strepitose. Il tunnel di glicine, che per circa 20 giorni all’anno, durante la fioritura, incanta i visitatori.

Purtroppo quando sono andata io non era ancora in fiore, e non sapete quanto mi scocci questa cosa! Dovrò tornarci sicuramente.

giardini segreti di firenze villa bardini

giardini segreti di firenze villa bardini

Il Giardino di Villa Bardini è stato creato a partire dal 1913 dall’antiquario Stefano Bardini, che acquistò la proprietà dalla Principessa von Carolatah Beuthen.

È stato aperto al pubblico nel 2005, dopo una lunghissima serie di vicissitudini legali.

giardini segreti di firenze villa bardini

Giardino dell’Iris

L’iris è il simbolo di Firenze. Solo che a Firenze lo chiamano Giglio. 

giardini segreti di firenze giardino dell'iris

Il Giardino dell’Iris è nato nel 1954, quando il Comune donò alla Società Italiana dell’Iris un appezzamento di terreno a sinistra di Piazzale Michelangelo.

Dal Piazzale, infatti il Giardino dell’Iris è vicinissimo. 

giardini segreti di firenze giardino dell'iris

giardini segreti di firenze giardino dell'iris

È aperto tutto l’anno, attraverso visite guidate su prenotazione, ma la fioritura è solo per 20 giorni, da fine aprile a metà maggio circa. 

giardini segreti di firenze giardino dell'iris

La società dell’Iris ha creato anche il cosiddetto “Premio Firenze”. Ogni anno viene premiato l’iris che, attraverso ibridi e incroci vari, assomiglia il più possibile al Giglio di Firenze. Un rosso acceso che, in natura, non esiste!

Giardino delle Rose

Meno conosciuto del Giardino dell’Iris, anche al Giardino delle Rose si arriva tramite una scalinata in pietra direttamente da Piazzale Michelangelo. Ospita un’esposizione permanente dello scultore Folon, la cui opera più fotografata è questa qui sotto.

giardini segreti di firenze giardino delle rose

È aperto tutto l’anno, fatto a terrazzamenti dal solito architetto Poggi, ospita un roseto che in primavera è strepitoso.

giardini segreti di firenze giardino delle rose

giardini segreti di firenze giardino delle rose

giardini segreti di firenze giardino delle rose

Pochi però sanno che all’interno del Giardino delle Rose, c’è un piccolo gioiellino. Si tratta del Giardino Giapponese.

Creato nel 2004 dall’architetto Yasuo Kitayama per il quarantesimo anniversario del gemellaggio tra Firenze e Kyoto, è un omaggio dei fiorentini al Giappone. 

giardini segreti di firenze giardino delle rose giardino giapponese

I materiali sono arrivati direttamente dal paese del sol levante e il giardino è stato creato secondo i precetti zen. Addirittura i monaci sono andati al giardino per purificarlo prima dell’inaugurazione. Più zen di così!

5) Orti DiPinti

Proprio di fronte al Giardino della Gherardesca, sorgeva negli anni ’60/’70 una pista di atletica comunale.

Da anni abbandonata e chiusa, è stata acquistata da un architetto fiorentino, Giacomo Stazzoni, che l’ha trasformata in un orto urbano. Con la sponsorizzazione del Four Season Hotel, della Coldiretti e della Cooperativa Barbieri (che si occupa di orientare a lavoro i ragazzi disabili), è stato creato questo “orto urbano”. 

giardini segreti di firenze orti dipinti

Ci sono tante attività didattiche da fare, oltre 1200 piantine da curare, corsi di yoga, di “pollicino verde”. Un orto sociale accessibile a tutti, al quale possono collaborare tutti i residenti del quartiere. 

giardini segreti di firenze orti dipinti

Non avrà la bellezza degli altri giardini, ma a me è piaciuto molto. L’idea di riciclare uno spazio urbano e dedicarlo alle tematiche ambientali, creando consapevolezza del propio ambiente è un’ideaa vincente. L’ho visto fare a Londra con le “city farm” e mi è piaciuto moltissimo.

Complimenti all’architetto Giacomo Stazzoni, presidente della Community Garden per l’idea. 

giardini segreti di firenze orti dipinti

Semplice e povera, come tutte le idee brillanti. 

***************************************

Avete voglia di visitare Firenze e di farlo fuori dai soliti itinerari turistici? Forse vi interessano questi articoli:

******************************************

Ti è piaciuto? Pinnalo!

Giardino delle Rose

Giardino dell'Iris

Giardino della Gherardesca

Villa Bardini

Orti DiPinti

Questo post è stato scritto da:

Francesca

Francesca

 

La capa, dalla cui mente è nato Chicks and Trips. Senese di nascita, europea per vocazione, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e poi l'ha appesa al chiodo sopra la televisione, tanto le stampe come complemento d'arredo vanno di moda. Passa il suo tempo a scrivere atti più o meno pubblici, fare foto e cadere da cavallo. Se dovesse andare a Hong Kong, sceglierebbe un volo con scalo a Londra e un tempo di attesa di un paio di giorni, pur di farsi un giro nella città della Regina. Sogna di vincere alla lotteria e passare il resto della vita in un appartamento con camino a Mayfair. Autrice de "I Cassiopei (biografie non autorizzate) e "Storia di Biagio"