Ogni volta che esco dalla stazione di Santa Lucia e me la trovo davanti, è come se non l’avessi mai vista.

 

venezia santa lucia

 

Venezia è così. A volte, sembra quasi banale. “Vado a Venezia”. Capirai, dici Venezia, mica Samarcanda.

E poi prendi il treno, e arrivi. Ogni volta è un colpo al cuore, ogni volta una scoperta. La bellezza di Venezia è sfacciata eppure dimessa, visibile a tutti, ma va saputa vedere e cercare.

Venezia è bella, ma non so se ci vivrei, dice il luogo comune.

 

venezia

 

Io lo so invece, ci vivrei di sicuro! Niente auto, niente scooter, niente bus o biciclette. Solo a piedi. Se vuoi cammini, altrimenti puoi sempre nuotare o andare a vivere da un’altra parte.

Certo, come dice il mio amico Stefano, non l’ho mai provata con l’acqua alta.

 

Venezia

 

Verissimo.

Mai stata su passerelle strettissime con migliaia di turisti mentre magari devo correre al lavoro o dal dottore. Ma appena si esce dalle stradine che circondano Rialto e si inizia a esplorare davvero, appena ci si perde in quel labirinto di calli e piazze e campi e sotoporteghi (ma voi lo sapevate che si dice sotopòrtego?) si trova una magia che non ha eguali al mondo.

 

venezia-174

 

E’ la magia creata dai canali, dai palazzi che hanno visto tempi migliori, dagli stucchi fatiscenti e dagli interni che sembrano un set cinematografico (e che lo sono stati più e più volte).

 

venezia Danieli

 

Della Serenissima mi piace la ricchezza, l’opulenza (che si ritrova nelle maschere di carnevale, tutte oro, pizzi e merletti), il suo essere unica Serenissima al mondo.

Ma mi piace ancor di più il suo essere popolana, nel senso di “del popolo”, la decadenza delle costruzioni, sempre in lotta con l’umido e il sale, le mille leggende che la circondano, i quartieri poveri e spogli.

 

venezia

 

Gli alberi solitari in una piazzetta quasi scialba, i negozi kosher del ghetto ebraico e l’imponenza dell’Arsenale.

 

venezia

venezia

 

L’Arsenale, dove la Serenissima, con un’ultima esplosione di statue e di mura invalicabili, finisce.

Venezia è un incantesimo che si ripete ogni volta, è lo sguardo di una dea bellissima che ti sorride per un secondo e poi scompare.

 

Cartoline da Venezia

Venezia

Venezia

Venezia

Venezia

Venezia

Venezia

Venezia

 

Avete in programma un viaggio nella Serenissima? Forse vi può interessare il mio articolo su I Misteri di Venezia.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Questo post è stato scritto da:

Francesca

Francesca

La capa, dalla cui mente è nato Chicks and Trips. Senese di nascita, europea per vocazione, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e poi l’ha appesa al chiodo sopra la televisione, tanto le stampe come complemento d’arredo vanno di moda. Passa il suo tempo a scrivere atti più o meno pubblici, fare foto e cadere da cavallo. Se dovesse andare a Hong Kong, sceglierebbe un volo con scalo a Londra e un tempo di attesa di un paio di giorni, pur di farsi un giro nella città della Regina. Sogna di vincere alla lotteria e passare il resto della vita in un appartamento con camino a Mayfair. Autrice de “I Cassiopei (biografie non autorizzate).

error: Questo contenuto è protetto. Puoi chiedere il permesso all\'ADMIN