Sono stata in Grecia a metà luglio.

No, non in una di quelle splendide isole greche dove al massimo dello sforzo si sta sdraiati tutto il giorno a prendere il sole.  No, a luglio ho fatto il tour della cosiddetta “Grecia Classica”, ovverosia il Peloponneso. 

Un itinerario di 11 giorni che mi ha vista visitare i siti archeologici più importanti dei nostri cugini ellenici. Un tour che è stato progettato per passare le ore più calde della giornata, dalle 2 alle 5, in hotel, per non rischiare la morte per insolazione.

Di cose da vedere in Grecia ce ne sono tante, ma tanti siti della Grecia Classica sono mal tenuti e questa cosa mi ha fatto tanto arrabbiare. Peggio di come noi italiani teniamo i nostri, ed è tutto un dire.

itinerario peloponneso grecia

Comunque, una volta entrati nello spirito greco, una volta saputo tutto quello che c’è da sapere, abbiamo preso un volo e ci siamo avventurati.

Tutti i costi che riporto di seguito, sono stati sostenuti per due adulti. 

La Grecia non è una nazione cara, il cibo e buonissimo e sia per mangiare, che per dormire, si spende veramente poco. I biglietti di accesso ai siti, al contrario, sono abbastanza costosi, se si considera che pochi offrono servizi degni di questo nome e che tanti avrebbero bisogno di una bella ripulita.

grecia itinerario peloponneso

Tempio di Atena Pronaia -Delfi

Un’avvertenza: nelle varie tappe, al posto dei chilometri percorsi, ho inserito il tempo che ci vuole. 

Questo perché, anche se la distanza è breve, nella Grecia Classica, ma soprattutto nel sud del Peloponneso le strade sono strette, piccole e maltenute. E quindi, meglio calcolare il tempo che ci vuole, per farsi un’idea.

olimpion atene tour grecia peloponneso itinerario

Viaggio nella Grecia Classica di 11 giorni: info e costi 

Biglietti aerei: 190 euro. Volo Ryanair da Roma Fiumicino ad Atene (e ritorno), incluso il bagaglio a bordo e la scelta dei posti. 

Noleggio Auto: presa direttamente all’atterraggio all’aeroporto di Atene. La durata del viaggio in auto è stata di 9 giorni (gli ultimi 2 li abbiamo dedicati ad Atene). Società di noleggio Thrifty: costo per un’auto economica 347 Euro + 25 Euro di assicurazione KASKO (presa in Italia).

Benzina: 110 Euro

Autostrada: 41 Euro, incluso l’attraversamento del ponte di Patrasso che costa – tenetevi forte – 13,30 Euro. Un furto, considerando che ad attraversarlo si impiega meno di un minuto. Ma non ci sono alternative.

itinerario grecia tour peloponneso

Tour della Grecia Classica e Peloponneso

Giorno 1: da Roma ad Atene e poi fino a Corinto.

Atene Corinto: 1h e 10’

Il volo arriva in tarda serata nella capitale ellenica, decidiamo di partire immediatamente per guadagnare un po’ di chilometri che ci faranno comodo il giorno dopo e ci fermiamo a Corinto, la città del famoso Canale. 

Se lo volete vedere, da Atene, uscite a Isthmia e seguite le indicazioni. 

A Corinto non c’è molto da vedere, è una città di mare, tranquilla e rilassata. Arriviamo in Hotel, ci rinfreschiamo, compriamo una valanga d’acqua da tenere in auto e andiamo a cena in un ristorante molto carino sulla strada principale: il Number ONE. La cameriera parla inglese benissimo, il proprietario parla anche italiano. Per la prima volta ci facciamo un bel souvlaki, una pita e una birra.

Hotel: Apollon Filoxenia – Corinto 49,50 Euro con colazione. Niente di eccezionale, ma pulito ed economico.

Giorno 2: da Corinto a Nauplia

Partiamo prestissimo per affrontare la visita a Micene.

micene itinerario peloponneso

Ci impieghiamo circa 40 minuti, ma arriviamo al sito che ha appena aperto. Ancora non ci sono turisti! Entriamo a Micene e la visitiamo, per circa un paio d’ore. Appena inizia a fare davvero caldo, partiamo per Nauplia.

Da Micene a Nauplia ci vogliono circa 25 minuti. Appena arrivati, andiamo subito a visitare la fortezza di Palamidi, in auto. La vista sul golfo è pazzesca. 

nauplia palamidi grecia itinerario peloponneso

Facciamo check-in in hotel, riposiamo e alle 5 del pomeriggio ripartiamo per Epidauro. Arriviamo in 35 minuti, parcheggiamo e iniziamo la visita. Per vedere tutto il sito ci impieghiamo circa 2 ore. 

teatro epidauro itinerario peloponneso

epidauro grecia itinerario peloponneso

Torniamo a Nauplia, dove ceniamo da Goody’s, una catena di risto-pub greca molto buona. 

Hotel: Park Hotel Nauplia 64 Euro con colazione. Camere pulite, interni nuovi, buona la colazione, con parcheggio creativo. Consigliato. 

Giorno 3: da Nauplia a Elafonissos

Per il terzo giorno, ci aspetta un tappone.

Nel senso di tappa molto, molto lunga. Partiamo di buon’ora per vedere Mistra e Sparta (1 ora e 45’).  La prima, in realtà, la vediamo solo da fuori. La scalata alla parte più alta può essere fatta solo a piedi e dura circa 3 ore. 

mistra grecia itinerario peloponneso

Francamente, non ce la sentiamo. Arriviamo con la macchina fin dove si può, facciamo un po’ di foto e ripartiamo per Sparta. A Sparta, c’è pochissimo da vedere, se non seguire le tracce del suo Re più famoso, Leonida.

Ripartiamo per quella che sarà la tappa più lunga. 2 ore e mezzo di stradine strette e noiosissime che ci portano fino alla fine del Peloponneso.

Da lì, un traghetto di 10 minuti fino a Elafonissos, una delle isole greche più belle e meno frequentate. Il costo del traghetto è di 13 euro per 2 persone e un’auto piccola. Arriviamo abbastanza stanchi, ci riposiamo in hotel e poi subito in spiaggia. Per le ore che rimangono scegliamo quella davanti all’hotel, Kato Nisi Beach.

La sera ceniamo al porto, in una delle mille taverne super economiche e dal cibo divino. 

elafonissos porto grecia itinerario peloponneso

La mattina dopo, su consiglio del receptionist dell’hotel, ci dirigiamo verso quella che è una delle spiagge più belle della Grecia: Simos Beach.

Giorno 4 – Elafonissos

Prendiamo un ombrellone al Bagno Cervi (15 euro con due lettini – a pranzo passano per le ordinazioni e servono direttamente loro) e ci spariamo una giornata intera di mare.

Non so quanti bagni abbiamo fatto, l’acqua, come ci aveva detto il ragazzo dell’hotel, è molto calda e non ci facciamo certo pregare.

samos beach elafonissos grecia itinerario peloponneso

Hotel: Elafonissos Diamond Resort. È stata una scelta obbligata, volevamo essere fuori dal centro abitato e spendere poco. La stanza era pulita, anche se avrebbe avuto decisamente bisogno di una rinnovata. Tutto sommato non siamo stati male, ma se ci fosse un’alternativa, la consiglierei. 

Giorno 5: Elafonissos – Pylos 

Anche il quinto giorno, ci tocca il tampone per tornare “sul continente”. Ripartiamo dal paradiso di Elafonissos, riprendiamo il traghetto e ci dirigiamo verso Pilos, il luogo dei vip.

4 ore di guida. Arriviamo in questo paesino sul mare, l’hotel è sulla spiaggia. Tutto davvero bellissimo.

Solito riposino pomeridiano per la calura e poi partiamo alla volta di Methoni (un quarto d’ora di auto), una sorpresa davvero bellissima. La fortezza sul mare mi ha lasciato senza fiato.

Methoni grecia itinerario peloponneso

È ancora il tramonto, quando usciamo dal sito archeologico e ci dirigiamo al porto, dove mangiamo ottimamente e spendendo pochissimo alla Taverna To Meltemi.

Giorno 6: Pylos

Anche il sesto giorno lo passiamo a Pylos, dove visitiamo il Castello di Navarino al mattino, il Palazzo di Nestore e alla sera la bellissima Voidikilia Beach.

grecia itinerario peloponneso

Hotel: Hotel Miramare. 153 Euro la doppia per due giorni, con colazione. Pulito e sulla spiaggia, la posizione è ottima, hanno il parcheggio privato (in realtà un campo accanto all’hotel, ma va bene), la colazione è ottima davvero. Consigliato. 

Giorno 7: Pylos – Patrasso

Partiamo per la visita a Olimpia, un classico della Grecia classica, dove arriviamo dopo poco meno di due ore. La strada non è bellissima, stretta e tutta curve, ma riusciamo ad arrivare prima delle orde dei turisti.

olimpi plympia grecia itinerario peloponneso

Passiamo la giornata a Olympia e ripartiamo per Patrasso.  In realtà è solo per guadagnare un po’ di chilometri per il giorno seguente, Patrasso è un enorme porto turistico con una bellissima passeggiata lungomare. 

Ci arriviamo da Olympia con 1 ore e mezzo di strada, facciamo un giro in centro, mangiamo di nuovo da Goody’s e poi una bella passeggiata sul mare.

patrasso grecia itinerario peloponneso

Hotel: Airotel Patras Smart Hotel, 68 Euro la doppia +1,50 Euro di parcheggio. Pulito, modernissimo, accanto a un centro commerciale (dove abbiamo poi cenato), fronte mare. Consigliato!

Giorno 8: Patrasso – Delfi

Partiamo da Patrasso e dopo due ore siamo a Delfi.

Ce la prendiamo comoda, facciamo check in nell’hotel e dopo aver parcheggiato l’auto, andiamo in esplorazione.  L’accesso al sito dell’oracolo lo facciamo verso le 5, visto il caldo, preferiamo aspettare.

Visitare Delfi: l’oracolo più famoso dell’antichità

Il sito è abbastanza costoso (24 Euro in 2, incluso l’accesso al piccolo museo), ma ne vale la pena. È tutto arroccato in salita e la visita è impossibile da fare con un passeggino o in sedia a rotelle.  Ci mettiamo tre ore a visitare tutto, anche il Tempio di Atena Pronaia che è a circa un chilometro di distanza dall’oracolo.

delfi grecia itinerario peloponneso

Ma la luce del tramonto rende tutto magico.

Delfi mi è piaciuta davvero tanto.  Ceniamo alla Taverna Dion, ancora una volta a un prezzo incredibile e con una grande soddisfazione per il palato.

Hotel: Nidimos. Euro 57,60 con colazione e parcheggio. Pulito, ottima la colazione e un personale davvero super gentile. Ci accolgono con un bicchiere di prosecco in camera e ci conquistano immediatamente! 

Giorno 9: Delfi – Termopili – Atene

Partiamo di buon’ora e ci dirigiamo alle Termopili, sito della leggendaria battaglia dei 300 di Leonida di Sparta contro l’esercito persiano di Serse.

itinerario peloponneso atene olimeion

La visita è breve e ripartiamo per Atene (due ore di guida), dove lasciamo (finalmente) l’auto. 

Giorno 10 e 11: Atene

Le ultime 48 ore le dedichiamo tutte ad Atene, dove cerchiamo di vedere il più possibile.

atene itinerario peloponneso

Hotel: K29. Nuovissimo, super attrezzato ed economico; buona la colazione, ottima la location, tra due stazioni della metro. Consigliassimo. 

Finisce qui il tour della Grecia Classica. Sicuramente avremo saltato cose importanti e ad altre di importanza ne avremo data troppa. Ma è sempre una buona scusa per tornare, no?

****************************************************************

Ti è piaciuto? Salvalo su Pinterest!

grecia itinerario peloponneso

Questo post è stato scritto da:

Francesca

Francesca

La capa, dalla cui mente è nato Chicks and Trips. Senese di nascita, europea per vocazione, ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e poi l'ha appesa al chiodo sopra la televisione, tanto le stampe come complemento d'arredo vanno di moda. Passa il suo tempo a scrivere atti più o meno pubblici, fare foto e cadere da cavallo. Se dovesse andare a Hong Kong, sceglierebbe un volo con scalo a Londra e un tempo di attesa di un paio di giorni, pur di farsi un giro nella città della Regina. Sogna di vincere alla lotteria e passare il resto della vita in un appartamento con camino a Mayfair. Autrice de "I Cassiopei (biografie non autorizzate).